Home » > Primo Piano

Cara Italia ti scrivo…

Inserito da on 14 maggio 2018 – 10:01No Comment

Giuseppe Lembo

 

Cara ITALIA ti scrivo per manifestarti la grande sofferta tristezza per le tue condizioni umane, sociali, economiche e politiche dal FUTURO sempre più tristemente negato.   La tua GENEROSA GENTE, sempre più indifferente a tutto, deve saggiamente trovare la forza di agire e di reagire ad un presente tristemente ammalato di sofferta umanità italiana e così trovare insieme nuove energie umane per immaginarsi un FUTURO SAGGIAMENTE NUOVO. Per coltivare la grande SPERANZA del NUOVO ITALIANO, assolutamente possibile, proiettandolo nelle radici di un passato di grande saggezza italiana che fa parte di NOI. Che sono parte di NOI eredi di una grande CIVILTA’UMANA, con saperi, testimonianze e percorsi di umanità, saggia parte del grande patrimonio del Mondo che serve sempre più al FUTURO e per il quale c’e’ un’indiscussa centralità della CIVILTA’ ITALIANA nel suo cammino umano di un passato-presente che attende di diventare FUTURO.

Cara ITALIA, smettila di farti male, vivendo un presente senz’anima, fatto di un invadente Mondo umanamente vuoto di solo avere-apparire che rovinosamente si nega all’ESSERE e così facendo, si nega al FUTURO ITALIANO.

Cara ITALIA con il tuo mondo morente da italiani dismessi, smettila di farti male e di negarti, facendo un male da morire al FUTURO, a quei nuovi percorsi di umanità che è un tuo dovere costruire insieme per garantire il futuro di una gente italica che il nanismo umano della tua indifferenza, cerca di annullare, annullando la specie italica, oggi tristemente invecchiata e sempre più dalle culle vuote ad un punto tale da ritrovarsi dimezzata (previsioni ISTAT) nel vicino tempo del 2060, con gli attuali 60 milioni d’italiani dimezzati a soli 30 milioni.   Cara ITALIA “NOLI ME TANGERE”. Non toccare gli italiani facendo loro un male da morire e negandoli tristemente al FUTURO.

Cara POLITICA fai saggiamente e come ti conviene, il tuo SAGGIO DOVERE, per garantire l’italianità al FUTURO sempre più negata da un insieme italiano che non sa volersi bene e che non sa ricercare la via dell’ESSERE IN DIVENIRE con al centro l’UOMO saggiamente ricco di un’umanità da IO/NOI, sempre più necessaria al FUTURO DEL MONDO. Sempre più necessaria al FUTURO ITALIANO, capace di volersi bene e di volere bene alla PACE UNIVERSALE ed ai VALORI di un’umanità in cammino solidale, per affrontare e vincere insieme le grandi sfide e così da PROTAGONISTI di UMANITA’ CONDIVISA, costruire un mondo nuovo che serve al futuro dell’umanità, capace di camminare saggiamente insieme e di sapersi volere bene, come “essere” in divenire.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.