The China Study

Anna Rosa

Il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo.Questa frase, attribuita a Ippocrate, il padre della medicina, applicata alla vita quotidiana potrebbe essere la chiave di volta per una lunga vita in salute. Numerosi sono gli studi scientifici che indagano sul nesso alimentazione-salute. Sappiamo tutti quanto uno stile alimentare corretto, associato all’attività fisica, possa fare bene. Ma quanti sanno che mangiare troppe proteine animali è associato all’insorgere di alcune malattie? È quello che emerge dal libro “The China Study”, frutto di uno studio durato quasi 30 anni in Cina, che prende in considerazione il rapporto tra cibo e le malattie dell’abbondanza tipiche dell’occidente sviluppato come ictus, ipertensione, diabete, cancro e osteoporosi. Attraverso una rigorosa ricerca, condotta dal biochimico T. Colin Campbell insieme a un team di esperti, è stato dimostrato come un’alimentazione vegana possa fungere da panacea a molte delle malattie dei giorni nostri. Un’alimentazione che, oltre a bandire carne e pesce, esclude anche tutti i derivati animali, come latte, uova e formaggi, privilegiando invece cereali, legumi, frutta, verdura e semi. Una tesi che sembra andare contro le nozioni alimentari più diffuse. Basti pensare che T. Colin Campbell ha cominciato la ricerca proprio per dimostrare la giustezza della dieta occidentale, provenendo da una famiglia di allevatori di bestiame, salvo poi arrendersi di fronte ai risultati e convertire il suo stile alimentare a una dieta vegana. The China Study, edito in Italia da Macro Edizioni, è un libro che suscita scalpore e spazza via tradizioni alimentari considerate giuste e sane attraverso statistiche, ricerche, numeri e dati precisi. Un libro che senza dubbio non lascerà indifferente il suo lettore.