Home » Cronaca

Roma: alla Luiss De Mita “Partiti politici, quale futuro?”

Inserito da on 22 novembre 2009 – 07:50No Comment

   Giovedì 19 Novembre, ore 15,00 – LUISS Guido Carli – Roma, Gli Interventi: Gianni Lo Storto Vice Direttore Generale Luiss Guido Carli “Iniziativa lodevole da parte degli studenti che hanno voluto, interrogando grandi personalità del mondo accademico, del giornalismo e della politica, dibattere sul tema dei Partiti Politici.Vincenzo Coppola (Mercato S.Severino) Responsabile evento-Gruppo “InVento”“Abbiamo voluto organizzare questo evento innanzitutto per mandare un messaggio; vogliamo far capire che l’interesse dei giovani per le tematiche sociali e politiche è più florido di quanto si pensi. Purtroppo non sempre questo si concretizza in attivismo, ma ciò dipende solo in parte da noi giovani. In realtà i protagonisti stessi della politica ci tengono a distanza, con parole lontane e azioni poco propositive e sempre più auto conservative. Allo stato attuale, quindi, per noi è un dovere civico alimentare questi dibattiti. Nicola Lupo Vice-Preside Facoltà di Scienze Politiche, Luiss Guido Carli Docente di Diritto delle Assemblee elettive, ha articolato un discorso tecnico descrivendo il rapporto Partiti Politici – Legge elettorale – Parlamento.Luciano Pellicani Professore di Sociologia, Luiss Guido Carli Intervento sulla crisi dei partiti e sulla prospettiva futura della nascita in tutta Europa di un partito confessionale  di massa di matrice islamica. Si scambiano con De Mita battute al vetriolo che danno smalto ella conferenza e stimolano molto la platea. Angelo Mellone Giornalista, Direttore editoriale fondazione “Farefuturo” “Non è vero che in Italia è basso l’interesse da parte dei cittadini per la politici e questo è dimostrato dalla partecipazione al voto costantemente elevata”Ciriaco De Mita Eurodeputato Intervento di ampio respiro, parla, spaziando tra metafore ed esempi, della situazione attuale dei partiti. Cita Aldo Moro, fa notare come l’età non limita le possibilità di intravedere il futuro, ma anzi aiuta a valutare le cose in maniera più serena. Presenti in platea docenti e ricercatori insieme a 250 studenti.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.