Sarno: a “Settembre Libri e poi…” a scuola di legalità con don Luigi Merola

Sarno: a “Settembre Libri e poi…” a scuola di legalità con don Luigi Merola

Il secondo evento di “Settembre Libri e poi…” sarà dedicato alla legalità e si svolgerà il 29 Novembre, alle ore 11.00, al Teatro De Lise, con una master class di don Luigi Merola, scrittore e prete anticamorra, presidente della Fondazione “A voce de’ creature”.
Don Luigi, ordinato sacerdote nel 1997, laureatosi nel 1996, conseguita nel 1999 la specializzazione in teologia spirituale presso la facoltà teologica dell’Italia meridionale San Luigi, nel 2007 si laureò anche in scienze sociali presso l’Università degli Studi G. Marconi di Roma.
Il 1° ottobre 2000 diventò parroco di San Giorgio, parrocchia del quartiere napoletano di Forcella. Dal 2004, dopo la tragica morte di Annalisa Durante, una giovane uccisa dai proiettili vaganti, don Luigi vive sotto scorta, dopo alcune intercettazioni che contenevano minacce. Durante l’omelia del funerale, infatti, don Luigi condannò i fatti e l’organizzazione criminale. Nonostante le minacce, proseguì la sua opera di sensibilizzazione contro la criminalità organizzata; venne aperta una scuola intitolata a Durante, in suo ricordo e nel 2003 fece smantellare le telecamere piazzate nel quartiere dai camorristi per controllare il territorio e consegnò al questore una videocassetta che documentava lo spaccio di droga della zona. Egli descrisse tutto nel suo primo libro “Forcella tra inclusione ed esclusione sociale”.
La sua attività è rivolta, in particolare, ai bambini del quartiere, che ritrovano la parrocchia come unico punto di aggregazione e alternativa alla strada.
E’ fondatore e presidente della fondazione onlus “A voce de’ creature” attiva contro il degrado sociale nei quartieri poveri della metropoli campana, il cui motto è “Meglio morire in piedi che vivere una vita inginocchiati”; la fondazione, che ha sede sia a Napoli che a Pompei, assiste più di 100 bambini sottratti alla strada nella convinzione che nessuno nasce
delinquente.
Don Luigi ha ricevuti vari riconoscimenti, tra cui il premio “Paladino dell’infanzia” nel 2005 ed è stato chiamato a far parte dall’ottobre 2006 del Comitato nazionale “Scuola e legalità” del Ministero della Pubblica Istruzione; dal 2010 è consulente gratuito della Commissione Parlamentare Antimafia.
Nel 2011 pubblicò il libro “Il cancro sociale: la camorra”, mentre nel 2012 scrisse assieme a Marcello D’Orta il libro “A voce ‘e creature”. Nel 2013 pubblicò “I bambini di Napoli” e curò la raccolta “Storie di ragazzi tra legalità e camorra. Narrativa, testimonianze e teatro”. Nel 2016 venne pubblicato il libro – denuncia “La Camorra bianca”, riflessioni ad alta voce di un prete scomodo. Nel 2018 scrisse “Oltre ogni speranza”.
Oggi è cappellano della stazione ferroviaria di Napoli Centrale e, soprattutto, insegna la religione cattolica nella scuola secondaria di primo grado, poiché crede fortemente che il cambiamento di una società parta dai bambini.
La masterclass, rivolta a tutti, è destinata soprattutto agli studenti delle scuole che assisteranno numerosi, con la speranza di replicare l’appuntamento con un’altra data.
L’intento dell’Amministrazione comunale, attraverso questi incontri, è di aiutare i giovani nella loro formazione e di diffondere i semi della legalità, della cultura del rispetto delle persone e delle regole, di soccorrere quei ragazzi che, a causa della loro giovane età e di una guida insicura, possano subire le lusinghe del mondo malavitoso che sembra assicurare un guadagno facile, mostrando loro tutti gli aspetti negativi dell’illegalità e della strada della criminalità, ivi compresa la perdita della loro vita.