Salerno: Piattaforma rivendicativa territoriale, Prefettura accetta sfida sindacale

Il 30 luglio primo incontro per discutere dei debiti della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese. Soddisfatto il segretario della Cisl, Matteo Buono: “Inizieremo a confrontarci su tematiche serie, a partire da quella che più preoccupa la sopravvivenza delle aziende che lavorano con gli enti locali”. Salerno. Sarà sui debiti della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese il primo dei tavoli tematici previsti dalla Prefettura di Salerno nell’ambito dell’analisi dell’economia provinciale per il monitoraggio e le problematiche settoriali dei diversi comparti produttivi. La decisione è stata presa questa mattina negli uffici di piazza Amendola, in occasione dell’incontro per l’esame della situazione socioeconomica del territorio salernitano voluta dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, che hanno presentato al prefetto, Gerarda Maria Pantalone, la Piattaforma rivendicativa territoriale che ha trovato sensibilità nel massimo esponente di Governo in provincia. E per questo motivo ieri Cgil, Cisl, Uil, e Ugl hanno incontrato le associazioni di categoria Cia, Casartigiani, Claai, Unimpresa, Cna, Cidec, Ance, Acs, Federconsumatori, Codacons, Adiconsum, Confartigianato, Confesercenti, Confagricoltura, Coldiretti, i responsabili locali di Inps, Banca d’Italia, e Direzione provinciale del Lavoro oltre ai rappresentanti di Comune e Provincia di Salerno. Dopo un’attenta discussione si è ritenuto partire dalla discussione dei debiti della Pubblica amministrazione nei confronti delle imprese, con un tavolo tecnico che, il prossimo 30 luglio, vedrà protagonisti, oltre le sigle sindacali, anche i rappresentanti di Comune e Provincia di Salerno, i responsabili locali dell’Abi e delle Banche Rurali e il presidente dell’Ance Salerno. La seconda riunione invece, che si terrà a settembre, vedrà come oggetto la sburocratizzazione dei rapporti tra le imprese e i cittadini con gli enti locali, per rendere la macchina amministrava sempre più trasparente. Soddisfazione è stata espressa dopo l’incontro dal segretario generale della Cisl Salerno, Matteo Buono: “Sono contento dell’incontro di oggi che è si rivelato proficuo e produttivo. Inizieremo a confrontarci su tematiche serie, a partire da quella che più preoccupa la sopravvivenza delle imprese che lavorano con gli enti locali. Ritengo queste che queste iniziative diano rilancio alla Prefettura, che finalmente ricopre il ruolo che da sempre come Cisl noi auspicavamo”.