Home » • Cilento e Vallo di Diano

Controne: ritorna “La Festa del fiume”

Inserito da on 2 settembre 2017 – 02:21No Comment

Si terrà domani, 3 settembre, a Controne la “Festa del fiume”, manifestazione in programma nell’area attrezzata denominata “Parco delle Sorgenti”, costruita a pochi passi dalle acque del fiume Calore: esempio di intervento architettonico di parco eco-compatibile, con una unità centrale in vetro e allestimenti in legno, per esaltare il contesto naturalistico in cui si inserisce. Dalla mattina al tardo pomeriggio sarà possibile fare kayak per grandi e piccini, approfittando del fatto che il fiume Calore, che bagna Controne, ben si presta a questo tipo di attività. Si potrà fare una passeggiata sulle rive del fiume, e conoscere la zona, partendo dal ponte sul fiume su cui, come narra la leggenda, sarebbe passato il ribelle Spartaco con i suoi seguaci. Al Parco delle Sorgenti si potrà consumare un pasto all’insegna della tipicità, senza ovviamente tralasciare il rinomato “Fagiolo di Controne IGP”. L’area pic-nic sarà a disposizione di chi porterà con sé il proprio pranzo. Spazio alla musica, che si alternerà tra il genere “new age” e il genere  ”etno-popolare”. L’evento si terrà nell’ambito del progetto “Premio Extralburno” realizzato dal Comune diretto da Ettore Poti con il coordinamento della dottoressa Marisa Prearo, esperta in promozione turistica.  Il “Parco delle Sorgenti” è una struttura interamente in legno, costruita a pochi passi dal fiume: un’opera per la quale il comune e i progettisti hanno conquistato il primo premio nell’ambito del concorso per la seconda edizione dei Premi Regionali di Architettura “Campania in architettura”, indetto dall’Istituto Nazionale di Architettura Sezione Campania e dall’Associazione dei Costruttori Edili di Napoli. Il premio, ritirato lo scorso anno a Napoli, rientrava nella sezione “Premio per un intervento di Progettazione di uno Spazio Aperto”. Il premio viene assegnato ad un intervento di progettazione di uno spazio urbano pubblico o privato, di progettazione paesaggistica di un’area pubblica o privata valutato come esito esemplare di un processo realizzativo integrale. Una motivazione che il “Parco delle Sorgenti” sintetizza perfettamente.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.