Padula:“Architettura pubblica in mostra”

 Opening di “Architettura pubblica in mostra” sabato 25 maggio alla Certosa di Padula. Dopo la visita guidata alla mostra “Storie Certosine”, alle 9,30, focus sulle opere di restauro, riqualificazione ambientale, paesaggio, riqualificazione urbana, edilizia, realizzate in provincia di Salerno. La mostra è organizzata dall’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della provincia di Salerno che prosegue così il percorso di valorizzazione artistico-architettonica del territorio salernitano. L’esposizione, che sarà visitabile fino al 9 giugno, è volta a dar luce agli interventi realizzati con finanziamenti pubblici ed ai professionisti  che ne hanno curato l’esecuzione. Una sezione è dedicata alle attività svolte dagli studenti delle scuole superiori della  provincia, coordinate da docenti architetti. Alle 10 saluteranno il sindaco di Padula Paolo Imparato, l’assessore al turismo Tiziana Bove Ferrigno, il presidente dell’Ordine Maria Gabriella Alfano, il consigliere dell’Ordine Maria Teresa Rotella, il funzionario della Soprintendenza Bap Eufemia Baratta, il consigliere nazionale degli architetti Pasquale Caprio, il Soprintendente Bap Gennaro Miccio. Seguirà una lectio magistralis di Nicola Pagliara. Ecco i professionisti che esporranno fino al 9 giugno. Larisa Alemagna, Domenico Alfano, Dino Bonadies, Niggio Bonadies, Paolo Braca, Pasquale Caprio, Michele Caputo, Stella Casiello, Pasquale Cicalese, Giuseppe Cirone, Luigi Criscuolo, Gerardo Cocco, Beniamino Curcio, Maria Rosaria D’Ambrosi, Antonio D’Amico, Catello D’Amico, Maurizio Di Fruscia, Michelanna Di Martino, Lucio De Chiara, Attilio De Nigris, Enza De Vita, Mario D’Orilia, Emilia Esposito, Sabato Esposito, Silvio Fiscina, Cono Gallo, Antonio Inglese, Gelsomina Lombardi, Emilio Maiorino, Giuseppe Maisto, Antonio Mona, Gaetano Platuli, Gian Vittorio Rizzano, Sergio Saggiorno, Gaetano Suppa, Mario Traversini, Ugo Orlando, Michele Rienzo, Teresa Rotella, Vincenzo Ruggiero, Emanuel Ruggiero, Ermelinda Serena Sanseviero, Giovanni Villani, Antonio Zoccoli. Il comitato scientifico è composto da Maria Gabriella Alfano e Teresa Rotella. L’organizzazione è di Gelsomina Lombardi, Daniela Calvanese, Germano Torresi, Dante Sanseviero, Francesco Coiro, Isa Petrosino, Michele Pierri, Pasquale Masullo.I progetti di restauro sono, tra gli altri, quello del museo archeologico di Volcei, dell’eremo dello Spirito Santo di Pellezzano, del convento di San Francesco di Giffoni, la cattedrale di Scala; quelli di riqualificazione ambientale vanno dal percorso di benessere di Montesano sulla Marcellana agli itinerari naturalistici del Vallo di Diano. Per la riqualificazione urbana sarà esposto, tra gli altri, il progetto di Cava de’ Tirreni; oppure, per l’edilizia, il nuovo ospedale Villa Malta di Sarno o il centro sportivo di Buonabitacolo. Per la sezione didattica parteciperanno i licei di Teggiano, di Salerno, il tecnico per geometri di Sala Consilina, quello di Salerno e quello di Cava de’ Tirreni.