Regione: Petrone “A Salerno delocalizzare Bogart”

Il vice presidente della Commissione Sanità e Sicurezza Sociale interviene ancora una volta sull’annoso problema della discoteca ubicata al centro del quartiere Carmine. “Un paio di mesi fa mi sono fatto promotore di una iniziativa pubblica denominata “Movida fracassona”, dove in quella occasione in presenza dei residenti, del Comitato di quartiere e del Questore, si erano presi precisi impegni: basta disagi ai cittadini. Le continue chiusure effettuate dalla Questura di Salerno, evidenziano le irregolarità di tale attività, dove c’è anche una sentenza definitiva del Consiglio di Stato che, a chiare lettere dice che l’attività non è compatibile per motivi di sicurezza sia degli avventori sia della gente. Nulla contro i gestori e i lavoratori dei locali. Consiglio loro di cambiare tipologia dei servizi offerti, andrebbe bene un bar ristorante, ma sicuramente non una discoteca. So che oggi c’è una ennesima riunione sulla normativa, dove molti residenti non andranno perché si terrà all’interno della Discoteca (volevano un campo neutro); mi chiedo a cosa serve la riunione stessa. Basta aspettare le prossime serate di venerdì e sabato per comprendere bene le sofferenze della gente”.