Conosciamo i Balega (Congo Rd): Proverbi, la società

Padre Oliviero Ferro

375) Le rane che non vanno al consiglio, verranno bruciate dal fuoco della canne (gli uomini che nel pericolo (guerra) non fanno causa comune, periranno nel medesimo) 376) Le erbe amare e l’uomo vanno d’accordo (conoscersi permette di vivere meglio insieme) 377) Coloro che sono uniti nella lingua, saranno uniti pure nei confini dei campi (coloro che condividono le idee, andranno d’accordo pure nella vita) 378) Se hai intenzione di fare qualcosa, falla (senza farlo sapere a tutti (conserva il tuo segreto, o ti giudicheranno uno da nulla) 379) Chi scava un pozzo, alla fine trova un tesoro (chi lavora, troverà un vantaggio, un profitto, ma se non fai niente…) 380) Colui che è vinto, parla come uno che piange (Quando uno incomincia a perdere, si scoraggia e perde ogni sicurezza) 381) Un uccello, che non parla (in una riunione) è afflitto da mestruazioni (quando sei invitato ad una riunione, devi sempre dire il tuo parere, altrimenti Ti giudicheranno come una donna con le mestruazioni (ovvero, separata) 382) Il mangiare e il lavorare non finiscono mai tra gli uomini (il bisogno di mangiare e di lavorare rimarrà sempre un’esigenza di natura,insopprimibile) 383) Le cose del creato sono complementari (l’uomo è socievole e ha bisogno della collaborazione degli altri) 384) Una sola mano non suona il tamburo (insieme agli altri si può espletare bene il proprio talento) 385) Una sola bocca è serva di due (la maggioranza vince) 386) Gli uomini hanno insegnato al leopardo il modo di prendere (la capra) ( se vai con il ladro, imparerai a rubare) 387) Nel baccano gli uccelli non si dicono arrivederci (quando una corda è attorcigliata, procura fastidi. Quando in una riunione tutti parlano senza un coordinatore, non si arriva a nulla) 388) Nel baccano gli uccelli si dicono arrivederci (quando, nel corso di una riunione, si sente che tutti parlano, è segno che la riunione. È finita e i presenti si preparano ad andarsene) 389) Una donna incinta non neghi nulla alla vecchia (che l’assiste), come il malato non neghi Nulla al guaritore (ricordati di restituire il bene che ricevi. Sii pieno di gratitudine per il bene ricevuto) 390) La mano custodisce l’amicizia e la bocca rovina la famiglia ( colui che vuole conservare l’amicizia, chiuda la bocca e apra la mano)