Bellizzi: restituzione contributo acque reflue

Approvata ieri la delibera di giunta che stabilisce i termini e le modalità di restituzione del contributo di depurazione indebitamente percepito durante il mandato delle precedenti amministrazioni, come sentenziato dalla Corte Costituzionale 335/2008. “Si è dato mandato agli uffici tributi e tecnico di predisporre gli elenchi dei soggetti beneficiari del rimborso, che saranno pubblicati entro il 30 settembre sul sito  del comune. Da questo momento i cittadini potranno regolarizzare le istanze o presentarle ex novo per chi non le avesse mai inoltrate.  Saranno rimborsati i contributi di depurazione versati dal 2004 al 2008. Il rimborso avverrà mediante compensazione sulle prossime bollette idriche. “Si porta a termine una forte battaglia  condotta dal gruppo <Insieme per la Bellizzi che vogliamo>, un tema che ci è stato a cuore sin da quando eravamo all’opposizione e che abbiamo portato avanti anche durante la campagna elettorale. Oggi rappresenta una risposta a quanto detto finora. Questo è l’impegno dimostrato con i fatti, le cavalcate strumentali e demagogiche di qualcuno all’opposizione si sono dimostrate ancora una volta sterili” – chiarisce il vicesindaco Giulio Bettinelli. “Abbiamo fatto un lavoro certosino e minuzioso che rende giustizia ai tanti cittadini che hanno indebitamente pagato questi contributi e a cui in tempi rapidi garantiremo la restituzione di quanto dovuto, compresi di interessi – aggiunge l’assessore ai tributi Angelo Maddalo. “Il passaggio successivo sarà una massiccia campagna di informazione e pubblicità per garantire anche a chi non si fosse attivato la possibilità di rimborso. Ennesima dimostrazione  – dichiara il sindaco Giuseppe Salvioli – che la nostra amministrazione agisce sempre nel rispetto delle normative vigenti andando incontro alle esigenze dei cittadini. La legge consente un termine congruo di 5 anni per la restituzione ma l’amministrazione ha deciso di farlo per l’intero importo da subito e in tempi rapidissimi”.