Salerno: Ciccone “Necessaria Unione Comuni per garantire servizi associati con riduzione dei costi”

«La Provincia di Salerno si candida a regista per favorire l’unione dei Comuni per lo sviluppo di servizi associati, dai trasporti alla sicurezza, al fine di garantire all’intero territorio salernitano un risparmio nella gestione degli stessi» Lo ha affermato l’Assessore ai Trasporti e Mobilità, Romano Ciccone, durante il workshop “Unione dei Comuni e benefici per i cittadini: sviluppo di servizi associati, dai trasporti alla sicurezza comune” tenutosi a Palazzo Sant’Agostino. «Stimolare gli Amministratori locali a costituire l’unione dei Comuni per accorpare i servizi- continua- significa alleggerire i costi di gestione degli Enti. La diffusione della formula associativa dell’unione comunale è utile, inoltre, a favorire il finanziamento di progetti intercomunali. Il territorio provinciale vanta già alcuni esempi di questa significativa esperienza con l’Unione dei Comuni della Valle dell’Irno, che utilizza come elemento unificante l’Università di Fisciano nel trasporto pubblico. Iniziativa in tal direzione è stata il progetto SalernoViAmare attivato dalla Provincia in favore di Comuni della Costiera Amalfitana. Altro importante traguardo dovrà essere la messa in rete dei ventuno porti del Cilento per favorire l’economia di quel territorio». All’incontro erano presenti il Presidente Unione dei Comuni Valle dell’Irno, Giovanni Moscatiello, il Presidente Unione dei Comuni Terre Verdine, Giorgio Quarantelli, il Sindaco di Lari, Ivan Mencacci, il Presidente Unione dei Comuni Valle dell’Orco, Ferdinando Albano, il consulente aziendale, Giovanni Moccia.