Home » Sport

Pontecagnano Faiano: Arsenal vittorioso contro Real Marchesa

Inserito da on 2 maggio 2015 – 00:00No Comment

Non basta il cuore degli ultimi minuti per raggiungere il pareggio alla Real Marchesa, che perde sul campo “XXIII Giugno 1978” contro un buon Arsenal Salerno, calato nel finale, per 3 reti a 2. In campo, Pinto, con gli uomini contati, schiera un duttile 4 – 4- 2 con i due esterni alti. Al 3’ ci prova subito Somma, che complice un rimbalzo maligno, cerca il goal di pallonetto che si perde però di poco a lato. Un minuto dopo è però Gioia che sigla il suo decimo goal in maglia rossoblu, grazie ad una serie di finte ed un tiro in area, sul quale, Battaglia non può nulla: 1 – 0 per i gunners. E’ al 12’ che gli ospiti ci provano, senza convinzione, con un tiro debole di Pisacane. Alla mezzora della prima frazione, è ancora il funambolico Gioia, che tenta il guizzo vincente, ma questa volta Battaglia compie il miracolo e mantiene indenne la sua porta. Termina quindi sull’ 1 a 0 il primo tempo, con un buon avvio dei gunners, grazie anche al supporto di Giraulo a centrocampo, Giella sulla fascia e Coccorullo sempre attento in difesa. Nella ripresa, fuori Giella dentro De Caro per l’Arsenal Salerno. All’11’ fallo in area su Somma, l’arbitro concede il rigore; sul dischetto si porta lo stesso Somma che sigla il 2 a 0. Al quarto d’ora, da un grande spunto dell’Arsenal Salerno, arriva il terzo goal ad opera ancora di Gioia, che spiazza difesa e portiere: 3 a 0. Al 27’ un Arsenal con la testa già negli spogliatoi, commette un’ingenuità in area con Borrello, che atterra un attaccante avversario; l’arbitro assegna il penalty, sul dischetto si porta Sorrentino che non sbaglia: 3 a 1. Al 34’ un veloce e propositivo De Caro, si porta ancora in area avversaria ma il suo cross non trova attaccanti rossoblu in grado di ribadire in rete e l’azione sfuma. Al 41’ il numero 4 Pisacane, sicuramente tra i più pericolosi dei suoi, fallisce una ghiotta occasione da pochi passi, mandando fuori una palla che veniva fuori da un parapiglia in area. Al 42’ ci prova Saggese con un pallonetto, ma il pallone si perde oltre la traversa. Al 44’ arriva il secondo goal per la Real Marchesa con Evacuo: 3 a 2.  Nei tre minuti di recupero assegnati dall’arbitro, è ancora De Caro ad avere la palla per chiudere definitivamente la partita, ma il portiere è lesto a parare. Si chiude dunque il match con i gunners che conquistano i tre punti, a discapito di una volenterosa Real Marchesa, che solo verso lo scadere della seconda frazione di gioco, ha provato con maggiore convinzione a raggiungere gli avversari.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.