Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: Meloni a Com&Te

Inserito da on 6 marzo 2012 – 04:32No Comment

 

 

 “Purezza, passione, umiltà e determinazione sono le doti necessarie che occorrono per fare politica e che nessun tecnico potrà mai insegnarci”. Così l’on. Giorgia Meloni ieri sera al Social Tennis Club di Cava de’Tirreni, nell’inaugurare la VI edizione del Premio e rassegna letteraria Com&Te Comunicazione, giornalismo e dintorni con il libro Noi CrediamoViaggio nella meglio gioventù d’Italia (Sperling & Kupfer). “Sono onorata di aprire questa rassegna -ha spiegato l’on. Meloni- che so essere autorevole e che prima di me ha ospitato autori di grande valore. Questo libro è un grande inno alla politica in un periodo di antipolitica. Io sono molto spaventata da questo tempo che viviamo.Quando ho iniziato a fare politica la classe politica non veniva confusa con la politica stessa, la quale resta sempre una cosa straordinaria.”Accanto al già ministro della Gioventù, il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, che l’on. Meloni ha ricordato tra “gli amici di qualche battaglia politica condivisa insieme con l’assessore Antonio Iannone”. Nel libro sono raccoltedodici storie di giovani che hanno sfidato se stessi, la terra d’origine, il mondo. E hanno vinto. Alcuni sono famosi, altri non lo sono affatto, né intendono diventarlo. A portare il saluto, dinanzi ad una sala gremita, affollata dalla giuria popolare degli studenti delle scuole superiori cittadine, il sindaco di Cava de’Tirreni Marco Galdi: “l’on. Meloni è per i giovani un modello al quale guardare.”Ad intervistare l’on. Meloni,il caporedattore de Il Mattino di Salerno Gianni Molinari ed il direttore di Telenuova Pagani Aurora Torre.“Io voglio una nazione che non dica mai ai suoi figli che si è troppo giovani per rappresentarla-ha sottolineato l’on. Meloni-purtroppo viviamo in un’Italia che è troppo gerontocratica”. Ai tanti giovani presenti in sala ha raccontato della sua passione per il gioco del rugby che, “è una metafora della vita. C’è un ruolo per ogni persona: alti, bassi, grassi e magri. Le tifoserie sono mischiate ed alla fine nel terzo tempo tutti festeggiano insieme”.“Sono un grande fan ed estimatore di Giorgia Meloni -ha affermato l’on. Cirielli- pur avendo  qualche anno in più. Anche se non appartengo più alla categoria dei giovani credo che bisogna aver ancora la speranza di cambiare le cose specie in questo momento difficile che stiamo attraversando”. Gli appuntamenti di Com&Te, organizzati dall’Associazione Comunicazione & Territorio, ideatie curati da Pasquale Petrillo, sono riservati in questa edizione ai saggi sul temaCantiere Italia: un Paese da cambiare.

 


 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.