Castel San Giorgio: 25 Novembre, celebrato convegno per Giornata contro violenza a donne

Castel San Giorgio: 25 Novembre, celebrato convegno per Giornata contro violenza a donne
“Il 25 novembre è tutti i giorni- ha commentato il Sindaco Paola Lanzara- e non solo oggi, l’ho ribadito questa mattina in aula consiliare nel corso del convegno organizzato in sinergia con l’associazione San Michele Arcangelo.
Fino a quando non ci sarà una rivoluzione culturale temo che il fenomeno non potrà essere estirpato. Ecco perché stamane ci siamo rivolti ai giovani, è li che occorre intervenire e sensibilizzare.
La violenza di genere è una piaga sociale, è una violazione dei diritti umani ancora largamente diffusa anche nel mondo occidentale.
La violenza fisica, però, è solo la punta dell’iceberg di numerose forme di violenza perpetrate contro le donne: stalking, violenza psicologica, economica, fisica e sessuale.
Conoscere il fenomeno è il punto di partenza per estirparlo.
La violenza viene troppo spesso nascosta per paura, per vergogna, per retaggio culturale ma il compito di noi istituzioni è anche questo, fornire strumenti di sostegno alle donne, affinché si sentano sicure e libere di denunciare.
Nel nostro Ambito, come abbiamo sottolineato insieme all’assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità Antonia Alfano, é attivo dallo scorso 7 Marzo il Centro Antiviolenza Artemisia, sportello a servizio delle donne per accoglierle ed assisterle in caso di bisogno. Alle donne dico di non aver paura e di lasciarsi aiutare.
Per rivolgersi al Centro recarsi di persona presso la sede del Piano di Zona di Via Libroia N.1 a Nocera Inferiore il Lunedì e Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e il Giovedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00. E’ attivo il numero verde 800102590 oppure 3392203588. Chiamare senza aver paura! Ringrazio gli autorevoli relatori di oggi al convegno: Angela Fasolino, vicepresidente dell’associazione San Michele Arcangelo, l’avvocato Carolina Pannullo, la dottoressa Loredana Cervelli dirigente Istituto Autonomia 84, la sociologa Alfonsina Ceglie, la psicologa Valeria Maiellaro e la dott. ssa Maria Citro, promotrice del centro antiviolenza Costa d’Amalfi”.
La mattinata è stata arricchita da alcuni monologhi teatrali recitati da Carmine Zarrella, Valentina Pannullo, Daniela Manzo, Mariagrazia Fimiani e Amalia Senatore. Al termine dell’incontro, insieme agli assessori Antonia Alfano e Antonia Salvati, alle consigliere Adriana Carratù e Gilda Tranzillo e grazie all’assessore alla manutenzione Giustina Galluzzo, abbiamo consegnato alla città un nuovo simbolo per riflettere sulla strage delle donne, una panchina rossa in piazza Amabile.”