Nocera Inferiore: Amministrative, candidati De Martino e Marro, “Nuceria Smart City”, “Altro progetto rimasto su carta, a rischio finanziamenti UE”

Nocera Inferiore: Amministrative, candidati De Martino e Marro, “Nuceria Smart City”, “Altro progetto rimasto su carta, a rischio finanziamenti UE”

De Martino Alfonso e Marro Bianca, candidati della lista “Uniti per il Futuro” a sostegno del candidato sindaco Romano, intervengono su un altro progetto rimasto sulla carta – a rischio i finanziamenti UE.

In pochi lo sanno: ma esiste un progetto, denominato “Nuceria Smart City”, che avrebbe dovuto rendere la nostra città innovativa, digitale, cablata, efficiente ed anche parsimoniosa nei consumi energetici, grazie anche ad una moderna illuminazione pubblica a tecnologia LED.

Oltre tre milioni di investimenti, finanziati dall’Unione Europea, che dovevano essere portati a compimento più di tre anni fa. Basta guardarsi intorno per comprendere a che punto è il progetto.

Oggi il candidato a sindaco Paolo De Maio – senza peraltro mai citare il progetto che la sua maggioranza non ha saputo/voluto realizzare – presenta un programma in cui parla proprio di “Innovazione” (è il secondo dei suoi passi, che lui stesso declina in termini di “sostituzione di tutti i punti luce obsoleti con nuove luci a LED” (lo prevedeva già il progetto Nuceria Smart City dal 2019), e tanti altri interventi “in ambito smart city”.

Peccato che il candidato a sindaco, da consigliere, poco o nulla ha fatto fino ad oggi. Lo avesse fatto, Nocera sarebbe “smart” già dal 2019.

Nel programma triennale delle Opere pubbliche per il triennio 2018-2020 già compare il progetto Nuceria Smart City, al secondo punto: prevede un investimento di € 3.025.641,03, da completarsi appunto entro il 2019.

Non è dato sapere per quale ragione, ma la giunta Torquato non riesce sicuramente a rendere “smart” le procedure: al punto che non si muove una virgola e nel programma triennale delle Opere pubbliche per il triennio 2019-2021, il progetto viene riproposto identico. Investimento per € 3.025.641,03 – a riprova che non si è investito un solo euro – da completarsi entro il 2020.

Nulla da fare, nulla si sblocca, tutto rimane sulla carta. Nel programma triennale delle Opere pubbliche per il triennio 2020-2022 ecco che il progetto ritorna: è il primo degli interventi in lista. Identico l’investimento (€ 3.025.641,03) cambia l’anno di completamento del progetto: 2021.

Nessuno ha memoria di interventi che lo scorso anno abbiano reso “smart” la città di Nocera Inferiore. Non c’è da sorprendersi perché intanto nel programma triennale delle Opere pubbliche per il triennio 2021-2023, il progetto Nuceria Smart City ne differisce la realizzazione al 2022. La somma da investire? Ancora € 3.025.641,03.

Si riuscirà quest’anno ad approfittare del finanziamento europeo prima che venga revocato? Il timore è lecito, giacché in tanti anni il Comune di Nocera Inferiore, non è riuscito a muovere una sola virgola (tranne che nei Programmi triennali, nei libri dei sogni e nelle promesse elettorali).