Salerno: Covid-19, consigliere Celano “Regione autorizzi laboratori privati accreditati a test sierologici”

Con un atto molto discutibile e privo di serie motivazioni, l’amministrazione regionale ha sancito già da qualche settimana che i laboratori privati accreditati della Campania non possano svolgere le indagini sierologiche per la determinazione degli anticorpi per il Covid-19. Tale decisione è fortemente osteggiata dalle associazioni di categoria che evidenziano la gravità del provvedimento, atteso che i test in questione sono invece possibili in quasi tutte le altre regioni.

Ne’ vale la motivazione di possibili violazioni delle norme di sicurezza, dal momento che i laboratori potrebbero svolgere  tali esami solo ed esclusivamente su prenotazione in assoluta sicurezza

Si evidenzia che, in attesa che davvero parta la fase 2, le indagini sierologiche potrebbero essere strumenti decisivi per consentire alle imprese di riattivare le produzioni in sicurezza o, certamente, con minori rischi,  sottoponendo il proprio personale ai test. 

I laboratori privati potrebbero, dunque, dare anche nella nostra regione un contributo  decisivo alla ripresa delle attività in sicurezza. Del resto, oltretutto, rientra nel diritto alla salute la scelta del singolo cittadino di sottoporsi o meno a tale test, decisione che non solo non dovrebbe essere inibita, ma  andrebbe anche incentivata. Si condividono, dunque, la posizione e le perplessità espresse dalle associazioni di categoria (Federlab ed altre) e si auspica un rapidissimo ripensamento della regione, anche per evitare disparità intollerabili tra chi può sottoporsi a test in strutture pubbliche e chi non può farlo neppure privatamente.