Salerno: Carisal, grande successo “I Festival della Filantropia”

 Rita Occidente Lupo

La Giornata Europea delle Fondazioni ha visto una spiccata attenzione alla tematica, grazie al I “Festival della Filantropia”, organizzato nei minimi dettagli dalla Carisal: Una due giorni vissuta all’insegna dello sport, nel clima della solidarietà e nell’attenzione istituzionale. Infatti, dopo la Domenica 29 Settembre, tra varie attività sportive, il clou il 1 ottobre 2019, dalle ore 16.30 alle ore 18.30 presso la Sala Pier Paolo Pasolini, per la Tavola rotonda sul tema: “La filantropia istituzionale: quali potenzialità per lo sviluppo della collettività?” Dopo la Registrazione & Welcome coffee pomeridiana, alle ore 16.30 l’esibizione del Coro Giovanile “Il Calicanto”, diretto dal M° Silvana Noschese dell’Associazione Culturale Estro Armonico di Salerno. Non si son fatti attendere i saluti istituzionali del Sindaco di Salerno- Vincenzo Napoli, accanto a quelli di Michele Strianese- Presidente della Provincia di Salerno, di S. Ecc. Mons. Andrea Bellandi- Arcivescovo Metropolita Arcidiocesi di Salerno Campagna e Acerno. Preziosi gl’ interventi di Antonia Autuori- Presidente Fondazione della Comunità Salernitana Onlus, di Giuseppe Bruno- Presidente Gruppo Cooperativo CGM, Carola Carazzone- Segretario Generale di Assifero e membro del Board di DAFNE, Rosanna Romano- Direttore Generale per le Politiche Culturali e Turismo della Regione Campania, Nino Savastano- Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno. Testimonianze del territorio di Ester Andreola- Dirigente Scolastico Liceo Artistico Sabatini-Menna di Salerno, Gianfranco Casaburi -Dirigente Scolastico IPSEOA R. Virtuoso di Salerno, Michelangelo De Leo- Capo Delegazione FAI di Salerno, Tommaso Maria Ferri -Presidente Fondazione Rachelina Ambrosini Onlus, Gian Paolo Pavesi- Fondazione Alessandro Pavesi Onlus, Giuseppe Scimone- Dirigente Medico Responsabile Struttura Semplice Radioterapia Pediatrica A.O.U. San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno. Intervento conclusivo di Alfonso Cantarella, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. “Sono grato alla sensibile attenzione da parte di espressioni della società civile e politica- ha commentato il Presidente Cantarella in una breve intervista- perchè credo che il tema della Solidarietà bypassi ogni steccato etnico e culturale. Una società attenta alle fragilità dei ceti più deboli, protesa a cercare di rimuovere il disagio che spesso alligna dietro la cortina di apparente benessere, è senza dubbio avanguardista ed aperta non solo all’accoglienza oltre confine. La Carisal cerca, mediante un’ampia progettualità, di collaborare con Enti ed Associazioni, che si muovono all’insegna anche del No Profit, per la messa in campo d’iniziative mirate a coinvolgere soprattutto i meno abbienti o quanti vivono le difficoltà della diversa abilità. Senza dubbio la filantropia è u tassello che la Carisal ha incastonato nel puzzle di una serie d’iniziative che si fanno carico anche di una progettualità per migliorare la fruizione architettonica e turistica urbana.”