Controne: “Premio extrAlburno”

Si preannuncia una giornata ricchissima di eventi quella in programma a Controne il 20 novembre prossimo nell’ambito del progetto “Premio extrAlburno” con il quale il paese alle falde dei Monti Alburni intende promuovere il territorio e le sue tipicità, in primis il rinomato fagiolo bianco di Controne e l’olio extravergine d’oliva. Una prima parte del programma è dedicata ad attività ludico-sportive per portare i partecipanti a contatto con il paesaggio e con la natura incontaminata dell’area:  gare di cycling in mountain-bike “lungo i pendii e le colline di Controne e percorsi rafting sul Calore, fiume dalle limpide e generose acque”. Dalla mattina è previsto un tour giornalistico per far conoscere il territorio ed attivare una ricaduta mediatica in termini promozionali. Dalle prime ore del pomeriggio partiranno le iniziative dedicate alla valorizzazione delle tipicità dell’area con il conferimento, alle 16.30, del titolo onorifico di “Ambasciatore delle tipicità di Controne ” al Maestro Chef Gennaro Esposito, che sarà il rappresentante e messaggero della qualità e bontà del  fagiolo bianco di Controne durante manifestazioni ed eventi in Italia ed all’estero. Seguirà l’assegnazione del Premio extrAlburno, singolare iniziativa dedicata ai ristoratori e chef campani all’estero che hanno saputo promuovere e innalzare la qualità eno-gastronomica italiana e che, per l’appuntamento, avranno realizzato le loro ricette con il fagiolo di Controne delle quali si darà pubblica presentazione. Tra i premiati ci saranno: Donato Poto, originario degli Alburni, che a Los Angeles, California, è proprietario del noto Ristorante Providence; Massimo Larosa, Chef del famoso Ristorante IT di Ibiza, Spagna; Mario Loina, Chef del Ristorante Opporto di Den Haag, Olanda. Poi, i noti Chef e Maestri della gastronomia campana, Gennaro Esposito, Alfonso Pepe e Enzo Piccirillo, offriranno un saggio della loro arte attraverso l’iniziativa “Show & Lab Cooking” per promuovere ed incentivare il pubblico partecipante, e soprattutto gli operatori del settore gastronomico, all’utilizzo dei prodotti tipici che caratterizzano il territorio e possono essere alla base della crescita occupazionale e del turismo eno-gastronomico.

Il tour sulle tipicità locali continuerà con i “mercatini tipicità” curati da Slow Food Cilento in un percorso espositivo della produzione eno-gastronomica del territorio che oltre alla giornata del 20 si terranno, a chiusura dell’evento, anche il 24 e 25 novembre.