Home » • Salerno

Salerno: ENPA– deposito denuncia maltrattamento Artemide, Sapri

Inserito da on 27 maggio 2013 – 06:28No Comment

L’Ente Nazionale Protezione Animali Sezione Provinciale di Salerno ha depositato, in data odierna, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sala Consilina la denuncia relativa al maltrattamento della cagnolina Artemide, avvenuto sul territorio del Comune di Sapri. La vicenda: l’E.N.P.A. è intervenuta mercoledi 22 maggio c.a. per trarre in salvo una cagnolina picchiata dopo il parto e lasciata agonizzante in balia del proprio destino. Il cane, come si evince dalle analisi e dalla radiografia effettuata, presenta segni di percosse che le hanno causato la fuoriuscita dell’occhio sinistro dall’orbita e la rottura di un femore. Dichiara il Commissario Straordinario dell’E.N.P.A. Salerno, ing. Manuela Zambrano: “ci è stata condotta questa cagnolina, che aveva partorito da pochissimi giorni, insieme ai suoi sei cuccioli perché li accudissimo e provvedessimo alle cure. L’abbiamo chiamata Artemide, come la dea che proteggeva le donne durante il parto, giacchè è straordinario che lei e i suoi sei cuccioli abbiano potuto sopravvivere a quanto accaduto. Il veterinario che le ha prestato le prime cure chiarisce che è stata malmenata da qualche criminale, e lei noncurante del dolore, ha provveduto ad accudire i propri cuccioli, allattandoli e dedicandosi a loro con le forze rimaste. E’ davvero terrificante la crudeltà di chi ha potuto fare un gesto simile: picchiare un cane che aveva appena partorito, di taglia piccola, denutrito e spaventato, fino a causargli tali danni. La nostra Associazione, purtroppo, riceve spesso segnalazioni di maltrattamento animale in particolare dal territorio cilentano, dove sembra che la tutela ed il rispetto degli animali non esista, anzi, dove i maltrattamenti, le sevizie, e gli avvelenamenti sono all’ordine del giorno. Abbiamo iniziato una campagna di sensibilizzazione nei confronti della tutela animale, e soprattutto abbiamo iniziato a rivolgerci ai sindaci dei comuni del Cilento e Vallo di Diano affinchè siano al nostro fianco nella lotta a queste atrocità, cercando di dare loro anche e soprattutto delle soluzioni al grave problema del randagismo. Purtroppo non riceviamo dai sindaci l’attenzione di cui avremmo bisogno per intervenire fattivamente e concretamente alla risoluzione del problema. Per il maltrattamento della cagnolina Artemide il nostro legale Avv. Michele Capano ha depositato oggi formale denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sala Consilina. Da questo evento nasce un appello a tutti i sindaci e le ASL del Cilento e Vallo di Diano affinchè accettino il nostro aiuto per interrompere la smisurata catena di atrocità sugli animali che continua ad esserci. Siamo a loro disposizione e ci auguriamo che questo possa essere l’ultimo caso di crudeltà sugli animali. Estendiamo l’appello alle forze dell’ordine affinchè incrementino i controlli sui casi di maltrattamento e alle Procure della Repubblica perchè perseguano i reati relativi al maltrattamento degli animali. Ci auguriamo che i cittadini del Cilento possano indignarsi per quanto accaduto e possano trovare la forza di reagire ed unirsi ai volontari dell’E.N.P.A. in questa lotta di civiltà”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.