Home » • Salerno

Parco delle Sughere: Federcaccia Salerno ricorre al Tar

Inserito da on 5 marzo 2012 – 05:42No Comment

Federcaccia Salerno ricorrerà al Tar contro l’istituzione del Parco delle Sughere. Ad annunciarlo a Vibonati nell’incontro pubblico con il sindaco Massimo Marcheggiani, gli assessori Biagio Midaglia e Giovanni Scognamiglio e il consigliere Manuel Borrelli, è stato il vicepresidente Gerardo Cernicchiaro. L’iniziativa di Federcaccia Salerno sarà sostenuta da un gruppo di cacciatori locali, alcuni proprietari terrieri e commercianti penalizzati dalla istituzione del Parco, mentre l’incarico legale è stato affidato all’avvocato Modesto Bianco. La decisione di ricorrere al Tar è stata assunta dopo che la Regione Campania ha dimostrato poca volontà di ritirare la delibera di istituzione del Parco nonostante i passi indietro dei comuni di Vibonati e Ispani che hanno annullato la propria manifestazione d’interesse. Al dibattito hanno partecipato interessati molti cittadini, tra gli intervenuti l’on. Brusco, il consigliere Agostino e la signora Amelia Furiati. “L’attività venatoria in Regione Campania e in provincia di Salerno in particolare, è già fortemente penalizzata per la grande presenza di aree protette che arrivano quasi all’80 per cento del territorio agro-silvo-pastorale – spiega il presidente di Federcaccia Salerno Luigi Spera, presente all’incontro – una percentuale più che raddoppiata rispetto a quella prevista dalle leggi vigenti. L’ennesimo Parco in provincia di Salerno provocherà ulteriori difficoltà a tutte quelle forme di sviluppo umano che partono dall’agricoltura e dall’ambiente per finire all’edilizia, al commercio e allo sfruttamento delle risorse primarie. Il cacciatore è una sentinella della biodiversità e non può essere considerato un nemico da tenere lontano. Mettere vincoli su un’area già protetta, essendo area contigua al parco del Cilento, trasformandola in parco urbano, danneggerà i tanti cacciatori che la frequentano e li porterà a non poter esercitare la loro passione in una vasta area dove transita fauna migratoria e dove il cinghiale si trova numeroso”. Intanto l’incontro è stato anche l’occasione per annunciare, per fine aprile, una giornata ecologica  sul territorio, ideata e promossa dal consigliere comunale Manuel Borrelli, in collaborazione tra Federcaccia Salerno, il comune di Vibonati e l’associazione ambientalista Ekoclub. Saranno promosse iniziative di sensibilizzazione ambientale, pulizia dei sentieri, raccolta rifiuti e attività didattiche per i bambini delle scuole locali.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


quattro × 9 =