Piaggine: recupero strada accesso Monte Vivo grazie a Banca Monte Pruno-Comune

Piaggine: recupero strada accesso Monte Vivo grazie a Banca Monte Pruno-Comune
 Stamane, presso la Sede Amministrativa della BCC Monte Pruno a Sant’Arsenio, si è tenuta la sottoscrizione del protocollo di intesa tra la Fondazione Monte Pruno ed il Comune di Piaggine per un importante progetto di mutualità e recupero che vede interessato il sito naturalistico e religioso del Monte Vivo, nel Comune di Piaggine, che interessa, inoltre, diversi Comuni in cui ha competenza la Banca Monte Pruno.
Sulla scorta di questa collaborazione, per l’appunto, verrà realizzato il recupero della strada di accesso alla Cappella del Monte Vivo, che allo stato attuale crea non poche difficoltà a cittadini e fruitori che vogliano visitare l’area.
La Fondazione Monte Pruno, sodalizio che svolge la sua azione strettamente al fianco della BCC Monte Pruno, nell’espletamento dei suoi scopi sociali, opera nel pieno e prevalente interesse delle comunità locali ubicate nel territorio dove la Banca svolge la sua attività, promuove e sostiene, per l’appunto, iniziative e progetti nel campo delle attività sociali nonché realizza, tra l’altro, azioni di beneficenza e utilità sociale.
Questo progetto di recupero si aggiunge alle diverse iniziative della specie già compiute dalla Fondazione Monte Pruno, come, ad esempio, la realizzazione della Cappella presso l’Ospedale “Luigi Curto” di Polla, il Parco Giochi “Gaetana Pierri” a Fisciano, la donazione di un ventilatore polmonare sempre all’Ospedale di Polla durante la prima fase dell’emergenza Covid ed, in ultimo, la messa a disposizione, in comodato d’uso gratuito, al Comune di Roscigno, di una cucina con elettrodomestici, per il presidio dei Vigili del Fuoco, recentemente operativo nel piccolo centro degli Alburni.
Alla firma di stamane sono intervenuti il Presidente della Fondazione Monte Pruno Michele Albanese, il Direttore della Fondazione Antonio Mastrandrea ed il Sindaco di Piaggine Renato Pizzolante.
“Questa opera di manutenzione straordinaria – ha affermato il Presidente Michele Albanese – rappresenta un’azione di grande vicinanza verso un territorio che rappresenta la storia della nostra Banca, a cui la Fondazione non poteva non dare ascolto, in quanto, si inserisce in un progetto più ampio di recupero di quelle bellezze naturalistiche di cui è ricca la nostra terra. Permettere a tante persone di poter accedere più agevolmente alla Cappella della Madonna dell’Assunta, attraverso il recupero dell’ultimo tratto di strada, significa restituire al territorio, nel vero senso della parola, quello che abbiamo raccolto, negli anni, non solo in termini bancari, ma anche sotto altri aspetti quali la vicinanza, il rispetto e l’amicizia. La Fondazione Monte Pruno è il braccio operativo della nostra BCC che, con diversi ed importanti interventi, ha già compiuto numerose azioni di mutualità a favore dell’area di competenza della Banca”.
“Avere un partner – ha dichiarato il Sindaco di Piaggine Renato Pizzolante – come la Fondazione Monte Pruno rappresenta per tutta la nostra comunità un onore di cui andiamo estremamente fieri. La Fondazione ed anche la BCC Monte Pruno sono eccellenze di un territorio che ha, sempre più necessità, di creare collaborazioni di spessore con enti qualificati e professionali, in possesso di idee preziose e guidate da persone illuminate.
Un ringraziamento particolare va al Presidente Michele Albanese, nonché al dott. Antonio Mastrandrea, per averci dato immediatamente ascolto, attenzione e disponibilità, valori che oggi non sono facilmente ritrovabili, purtroppo, nella nostra società, ma che il Presidente Albanese e l’intera struttura che guida impersonificano al meglio. Grazie alla Fondazione Monte Pruno, nonché alla Banca, riusciremo a realizzare in tempi rapidi un’opera molto significativa per la nostra comunità”.