“Mulier taceat in ecclesia”

“Mulier taceat in ecclesia”
Giulio Caso
Quando i me me s’aggrappano alla logica, all’evoluzione culturale.
Bastano le parole e la ragione s’arrende. C’è una timidezza dettata dalla paura di osare. Nessuno ha il coraggio di affermare che il re è nudo.
Nemmeno i movimenti formati da donne.
Vero, ci sono ancora tante iniquità da sanare nel mondo, ma guardiamo anche a quelle scontate, a cui siamo assuefatti.
Usiamo la mente ed il cuore. Amare se stessi come gli altri…gli altri?
Siamo tutti umanità; e guardiamola ‘sta Terra da lontano!
Un sassolino, un granellino di polvere vivente. Noi siamo parte della sua intelligenza. E, ci perdiamo in queste miserrime considerazioni, separazioni di genere.
L’umanità ha fatto grandi cose, deve liberarsi da piccole cose, pesanti però.