Ripartenza scolastica in presenza: sicura???

Rita Occidente Lupo

Riparte la Scuola tra entusiasmo e perplessità. Le nuove regole anticovid, dall’obbligo del green pass per personale scolastico r genitori per garantire sicurezza in presenza. Ma già aleggia l’ombra lunga di un Autunno “virale” per le mancate generazioni dei adolescenti e ragazzi. E delle varianti Covid, che continuano a far discettare scienziati e tuttologi, anticipando altre somministrazioni vaccinali. Ma ci sono ancora tanti, che non intendono sottoporsi al vaccino o che vedono leda la propria privacy per il green pass. e mentre si contano i danni della DAD, allievi che specialmente nella Scuola Primaria, hanno acuito lacune e difettano nel grado di scolarizzazione, avvezzi a rilassarsi tra pareti domestiche, resta l’acrobatica fatica di docenti che in questi circa due anni scolastici, non hanno oziato, anzi restati incollati al Pc, han dovuto farsi forza per essere tecnologicamente all’altezza della nuova realtà. Ma ora, la campanella tanto attesa finalmente riparte, con un carico di responsabilità sui Dirigenti scolastici, in merito all’accertamento degli ambienti e del numero delle classi, non “da tenere a mo’ di pollaio”…poco importa se gli spazi siano sufficienti alle richieste dell’utenza, se la sanificazione ambientale s’avvarrà d’appositi dispositivi, se il personale sarà sufficiente, se…sapranno reggere un altro anno, esorcizzante la DAD,,,a qualunque costo, dictat dall’alto!!!!