Salerno: Amministrative, candidato Catello Lambiase (M5S) “Campagna elettorale ‘green’, no a manifesti elettorali abusivi”

“In questa campagna elettorale sentirete tutti parlare di transizione ecologica, di svolta green, di rispetto dell’ambiente. Lo sentirete fare anche dall’amministrazione comunale uscente che in 5 anni non ha fatto nulla per rendere la nostra città più green, non ha incentivato il trasporto elettrico, né ha messo in campo politiche per rendere Salerno più vivibile”. Catello Lambiase, candidato al consiglio comunale con il M5S passa dalle parole ai fatti e colora la sua campagna elettorale di “verde”, dicendo “no” ai manifesti abusivi, “no” ad auto inquinanti ma provando a dare una svolta al benessere cittadino con un piccolo dettaglio ma funzionale.

“Sarebbe opportuno e fondamentale inserire nei progetti di un’amministrazione comunale che si rispetti la piantumazione di piccoli alberelli in tante aree della nostra città che possano dare ossigeno (quello vero) a chi la abita. Eppure c’è un modo per capire chi davvero porterà avanti questi temi e chi, invece, li userà strumentalmente sino al 4 ottobre per poi riporli nel dimenticatoio immolati sull’altare del cemento. Non c’è bisogno di una legge per mettere in moto meccanismi virtuosi.

Nel mio piccolo ho deciso di non sprecare risorse nella stampa di manifesti che vengono, ahimè, coperti a causa dell’incapacità dell’amministrazione comunale di far rispettare le regole. Anzi, in verità, proprio dalle liste dell’amministrazione uscente si usa la prepotenza di coprire gli stalli altrui e di usare qualunque cassonetto del vetro per uso elettorale. Per questo ho pensato di usare delle biciclette che girano per la città – sottolinea Catello Lambiase – trascinando dei pannelli che sostituiscono i manifesti elettorali. Non inquinano, usano l’attività fisica e raggiungono l’obiettivo in un modo nuovo, fresco e green”.