Napoli: Precari Sanità, Nappi “De Luca interpreti correttamente legge e li stabilizzi”

“Al fianco dei lavoratori stamattina in protesta sotto la Regione perché superare la piaga del precariato è un dovere morale, sociale e politico. In particolare è necessario in Campania dove l’assistenza sanitaria viene fornita, tra i mille limiti che i cittadini sperimentano ogni giorno, soltanto grazie a questi lavoratori, con pochi diritti e nessuna garanzia. Invece, il presidente della Regione, trincerandosi dietro interpretazioni formalistiche della legge, vorrebbe addirittura dare il benservito a queste migliaia di operatori. De Luca dimentica di non aver garantito sinora, nei pochi concorsi espletati, le quote di riserva destinate a questi precari, quasi tutti ultra decennali e quasi tutti selezionati con procedure concorsuali. De Luca dimentica che tutte le strutture ospedaliere della Regione sono sotto organico.  De Luca dimentica che, anche come Commissario alla Sanità, ha facoltà di prorogare il mantenimento in servizio dei precari sino alle coperture organiche di personale, come fu garantito dalla nostra amministrazione nel 2015. De Luca, come sempre, è forte con i deboli e debole con i forti.” Così in una nota Severino Nappi, Presidente Associazione Nord Sud.