Salerno: “Il gioco serio del teatro” apre sipario

La rassegna teatrale “Il gioco serio del teatro” con la direzione artistica di Antonello De Rosa, apre il suo sipario con il primo spettacolo in programma sabato 28 e domenica 29 giugno alle ore 21.30 presso il Complesso Monumentale di Santa Sofia, in Salerno, con Figure Deportate. I 30 allievi del laboratorio Scena Teatro vivranno un viaggio tra i testi più belli del teatro moderno, partendo da R. Cappuccio per arrivare a Moscato, da Eduardo a Ruccello. Un viaggio fatto da grandi emozioni, straordinarie parole e profondi silenzi. Un interessante percorso che abbraccia i grandi autori del 900, un percorso dove ogni allievo ha potuto esprimere le proprie emozioni e raccontare le proprie storie e vivere i propri sogni. “Ogni persona ha bisogno di un momento per se – afferma il regista Alessandro Tedesco – di un momento di evasione, di un momento in cui diventa forte il desiderio di “staccare la spina dal resto del mondo”. Il laboratorio teatrale è questo e tanto altro, un percorso che permette di imparare le basi dell’arte del teatro, con la possibilità di vivere i propri istinti trasformandoli in nuove conoscenze liberando così la propria “energia creativa”, spesso bloccata o sprecata.  Sarà possibile acquistare il biglietto di ingresso allo spettacolo dalle ore 20.30.