Salerno: Polizia, tentato omicidio, arresti

Nel primo pomeriggio di ieri, personale della Squadra Mobile ha tratto in arresto, in esecuzione di un provvedimento di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Salerno, altre due persone ritenute responsabili del tentato omicidio verificatosi lo scorso 31 maggio in Via Cupa Parisi ad esito di una violenta lite condominiale. Si tratta del 47enne A.F. e del 26enne L.F., rispettivamente padre e fratello del giovane che era stato già tratto in arresto in flagranza la sera stessa dell’evento delittuoso e che si trova tuttora in carcere. Le tempestive ed approfondite indagini della Squadra Mobile hanno dimostrato la partecipazione anche dei due arrestati di ieri nell’aggressione armata che si era verificata nel cortile del condominio.