Salerno: Celano, interrogazione a risposta scritta ed orale

Il sottoscritto Consigliere Comunale, Roberto Celano, del Gruppo PDL- Premesso: che, da informazioni acquisite dagli organi di stampa locali, si apprenderebbe che i gadget in vendita presso gli stand dislocati in città sarebbero non conformi alla normativa; che, presumibilmente, tali gadget sarebbero provenienti da Paesi Extra Ue; che, per l’acquisto del suddetto materiale, sarebbe stata incaricata la “Salerno Solidale” che si sarebbe rivolta ad un fornitore che, a sua volta, avrebbe acquistato i gadget da una società napoletana, con evidenti aumenti di prezzo dovuti ai vari passaggi; che, se tutto ciò rispondesse al vero, si prefigurerebbero gravi responsabilità per tutti gli artefici di tale incauto acquisto, atteso che il materiale, se non rispettoso delle normative europee, potrebbe anche incidere sulla salute degli acquirenti; che è singolare che un ente pubblico, come il Comune di Salerno, possa eventualmente favorire l’acquisto di merce non a norma proveniente dall’Oriente; che tale attività è altresì lesiva degli interessi delle tante aziende locali che producono nel settore artigianale; tanto premesso- chiede di sapere: se risponda al vero quanto in premessa; di conoscere il produttore e l’importatore di tali souvenir; di avere copia della certificazione di conformità della merce alla normativa vigente; di conoscere i costi sostenuti per l’acquisto di tale materiale.