Salerno: Giovane Italia su primarie

«La recente proposta del presidente Cirielli di introdurre le primarie per i Comuni con una popolazione superiore a 15 mila abitanti non può che essere apprezzata dal movimento giovanile – a dichiararlo è Antonio Mola, Esecutivo provinciale di Giovane Italia Salerno – Lo scorso mese, chiedemmo, con un nostro appello, al nostro partito di aprire nuovi spazi di partecipazione per la base e gli iscritti. In questo senso le primarie possono ridare slancio al PdL e alla politica. Per questo, la battaglia delle primarie l’avvertiamo fortemente come nostra. Un’apertura ancora più importante se si considera la scadenza congressuale: è la dimostrazione di una rinnovata volontà di riaprire processi politici, ampi e partecipati, lontani da logiche autoreferenziali».