Salerno: GdF, sequestro villette in costiera

I militari della Sezione Operativa Navale di Salerno, nell’ambito della intensificazione dei servizi di polizia ambientale e controllo economico del territorio disposti dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, hanno sequestrato, in località “Cannaverde” del Comune di Maiori (SA), due villette abusive panoramiche.Il sequestro è scattato perché gli immobili, dotati di giardino pertinenziale, sono stati ricavati in luogo di due depositi di attrezzi agricoli. Il valore dei manufatti sequestrati è ingente considerato il loro posizionamento in una cornice di incomparabile bellezza, a picco sulla spiaggia del “cavallo morto”. Gli abusi edilizi sono stati perpetrati all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari e in una zona riconosciuta “patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO. I due proprietari degli immobili, L.G. di anni 36 originario di Nocera Inferiore (SA) e S.A. di anni 76 originario di Nola (NA), unitamente al direttore dei lavori, R.S. di anni 60 originario di Minori, e l’Amministratore della ditta edile, D.N. di anni 50 originario di Amalfi, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. L’operazione si è svolta con la collaborazione di personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Maiori.