Prostitute, premio per manager!

di Rita Occidente Lupo

 Un viaggio premio alle terme di Budapest con 20 prostitute per dipendenti efficienti. L’iniziativa di una filale del gigante delle assicurazioni tedesco Munich Re, che ha inteso in tal modo promuovere l’efficienza, compensando anche secondo il relax sessuale. Circa una ventina le prostitute presenti alla serata organizzata in Ungheria, curata nei minimi dettagli. La notizia, ha creato corde di scalpore tra chi ha sentito offesi i propri diritti, nel solco del pudore. Per tale motivo, i manager organizzatori dell’evento non lavorano più nella filiale della Munich.Tra chiasso e divertimento, 20 prostitute, nel famoso Bagno termale Gellert, le terme di Budapest, con braccialetti di diverso colore, per distinguersi dalle semplici hostess. In sorte ai più meritevoli, a seconda del colore del monile. Infatti, dalla stampa locale, è emerso che quelle corredate di bracciale bianco, le preferite per i migliori venditori che, adagiati su letti accanto alle terme, si son appartati. Ed, a fine serata, un timbro sul braccio delle ragazze più apprezzate, per capire quali le più richieste. Un’iniziativa seminariale, perché in tale ottica s’è mossa l’idea, che ha voluto incisivizzare come la vita possa esser gratificante, quando si lavora a pieno ritmo. Un messaggio che, in ogni caso, non ha lusingato certamente mogli o fidanzate, compagne o amiche di turno…né quanti si son visti esclusi da una serata afrodisiac, certamente fuori dalle righe ordinarie!