Salerno: Fiera del Crocifisso su Rai 3

Venerdì 29 aprile, nell’ambito della trasmissione di Rai Tre “Buongiorno regione”, dalle ore 7.30 alle 8.00 del mattino collegamento in diretta con Salerno per un anticipo della Fiera del Crocifisso Ritrovato 2011, che prenderà il via nella stessa serata. Enrico Deuringer, nello striscia dedicata ai maggiori eventi della Campania, proporrà interviste e anticipazioni della manifestazione che interesserà tutto il centro storico di Salerno. “Salerno: nel segno del Medioevo”, questo lo slogan della manifestazione, che farà rivivere le atmosfere, le botteghe, gli spettacoli, le giostre e la vita quotidiana dell’anno mille, nei giorni venerdì 29, sabato 30 aprile e domenica 1 maggio proporrà un vero e proprio tuffo nel passato con ben 6 mercati medievali. Tra le novità dell’ultima ora ci sarà, per tutti e tre i giorni della manifestazione anche l’attore Gianluca Foresi, il “Giullar cortese” che tanto ha contribuito al successo del Todi Arte Festival. Il fine dicitore orvietano, proporrà a Salerno le incursioni in rima improvvisata del giullare-banditore facendo rivivere, alla città di Arechi, i fasti del medioevo. Con “Udite, Udite”, ogni giorno, turisti e cittadini, attraverso le sue improvvisazioni in versi, saranno informati sugli appuntamenti in rassegna, nonché su pillole di storia e leggenda. Sarà interessato tutto il centro storico con un grande allestimento che punta sui Mercati Medievali. Per la prima volta allestimento di spazi a tema anche in Largo S. Maria dei Barbuti e via Dei Canali, oltre a Largo Abate Conforti, Largo S. Patrillo, Largo Campo e largo Tempio di Pomona, per complessivi sei grandi allestimenti mercatali che, tra vicoli, piazze ed edifici della storia di Salerno, riproporranno i commerci che resero famosa la città con la sua fiera. Oltre 30 i siti del centro storico interessati, 200 artisti di strada, due colossali allestimenti storici in abiti d’epoca e con la riproposizione di antichi mestieri, 100 stand, artigianato, degustazioni, prodotti tipici. Poi migliaia di piante, aiuole e fiori, con il ritorno della “mascotte arborea” della Fiera, il fiore della Calendula: la piantina simbolo della gloriosa e millenaria Scuola Medica Salernitana, sarà disponibile in centinaia di esemplari e farà bella mostra di sé un po’ ovunque. A contribuire a ricreare il clima medievale ci saranno menestrelli, saltimbanchi, giocolieri, trampolieri, mangiafuoco, giullari, cantastorie, artisti di strada, statue viventi. La Fiera del Crocifisso ritrovato, che giunge quest’anno alla sua nona edizione, è organizzata dalla Bottega S. Lazzaro con il Comune di Salerno. La direzione artistica è di Andrea Carraro, quella organizzativa di Giuseppe Natella. L’evento è realizzato in collaborazione con: Camera di Commercio, Ept, Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, Confesercenti, Coldiretti, Casartigiani, Claai, Confartigianato e Cna.