Salerno: agitazione Asl Via Nizza

A partire dal 16 febbraio 2011  a seguito degli sviluppi accaduti nella assemblea dei lavoratori è stato indetto lo stato di agitazione di tutto il Personale dell’Asl di Salerno con contestuale indizione di una assemblea permanente presso i locali dell’ASL di Via Nizza in Salerno. La vertenza aperta pone le sue basi sulla assoluta mancanza di democrazia partecipativa e di confronto da parte della gestione commissariale dell’ASL che continuamente con atti unilaterali esclude la rappresentanza dei lavoratori da ogni decisione e da ogni informativa dovuta per legge. L’arroganza dei comportamenti si concretizza anche dai numerosi accordi firmati e mai applicati dall’amministrazione. Non da ultimo l’accordo sulle progressioni economiche per i dipendenti dell’ASL che ha generato l’ira dei dipendenti, che, a centinaia sono giunti dalle strutture sanitarie di tutta la provincia. Nell’assemblea non sono mancati momenti di tensione anche perché non sono stati spiegati in maniera esaustiva dagli organi di governo dell’Asl i motivi che hanno indotto gli stessi a congelare i fondi dei lavoratori per la corresponsione economica delle progressioni economiche per oltre 7000 dipendenti.