Montecorvino Pugliano: riconoscimento dalla Sovrintendenza Archivistica campana al Comune

Un nuovo importante riconoscimento per l’opera dell’Amministrazione comunale è giunto nei giorni scorsi dalla Sovrintendenza Archivistica per la Campania. Nella comunicazione, a firma della responsabile dottoressa Maria Luisa Storchi, si pone in forte evidenza il primato conseguito dall’esecutivo Di Giorgio nell’avvio della preziosa opera di recupero e valorizzazione di un patrimonio archivistico gravemente danneggiato dall’incuria, provvedendo alla schedatura della documentazione ed alla redazione dell’inventario analitico dell’archivio storico, realizzato con competenza e passione dal dottor Maurizio Budetti. Proprio il lavoro profuso dallo storico e archivista locale è alla base di un proficuo quanto importante impegno che ha portato alla costituzione di due distinti archivi, quello Storico contenente materiale di repertorio dal 1820 al 1995 e quello Corrente per la copertura dell’attività quotidiana. L’incarico del dottor Budetti ha riguardato nello specifico le fasi di scarto-riordino-inventariazione, con una dettagliata catalogazione operata sotto il diretto e costante controllo della Sovrintendenza Archivistica regionale. Oggi i nuovi archivi comunali, situati in ambienti adeguati con strutture di servizio efficienti, si presentano riordinati e strutturati con una dettagliata catalogazione in categorie, classe e sottoclasse, che permette una loro immediata fruizione. “Il recupero e la valorizzazione del patrimonio archivistico – dichiara il sindaco Domenico Di Giorgio – è stata una nostra priorità d’azione perché coinvolge simultaneamente  la conservazione della memoria storica cittadina e la velocizzazione dei processi amministrativi riguardo il corrente”.  “Questo riconoscimento  – dichiara il dottor Maurizio Budetti, archivista comunale – agisce come sprone per l’attività personale e dell’Ente riguardo un’opera importante, che mi ha visto impegnato per lungo tempo nel recupero di un patrimonio archivistico rilevante. La riorganizzazione del  patrimonio archivistico comunale per un ente pubblico, oltre ad offrire vantaggi sull’operato corrente, con l’immediata acquisizione di documentazione, agisce nella disponibilità di rendere il patrimonio storico ampiamente fruibile per ricercatori e studiosi, permettendo a Montecorvino Pugliano di rientrare nella letteratura storico-archivistica nazionale”. La Sovrintenenza Archivistica regionale ha invitato l’Ente a rendere disponibile la ricca e preziosa memoria documentaria della comunità, attraverso la pubblicazioni sul portale dell’archivio storico nel Sistema Archivistico Nazionale.