Salerno: presentato il progetto “ Nonni multimediali”

Sergio Barletta

Dopo il Progetto “Nonni in Divisa” che ha riscosso un notevole plauso da parte della collettività salernitana, è stato presentato presso  il  Salone del Gonfalone del Palazzo di Città  il progetto “Nonni Multimediali”. Il progetto, realizzato in collaborazione con Accademia di Ricerca Formazione, Organizzazione e Sviluppo, prevede un percorso formativo al mondo web riservato agli over 60 residenti nel comune di Salerno. Con Nonni Multimediali il Comune di Salerno intende migliorare le competenze informatiche degli anziani per farli entrare nella grande comunità virtuale on line. Potranno così entrare ancora più facilmente in rapporto con l’Amministrazione Comunale di Salerno, ma anche utilizzare la Rete per il lavoro, il tempo libero, le relazioni sociali. Destinatari del progetto sono i residenti del Comune di Salerno che hanno superato il 60° anno di età. I corsi sono erogati dall’Accademia Arfos, coadiuvata da funzionari del Comune di Salerno e da 6 volontari di Servizio civile. Il progetto  è articolato in un calendario di circa 50 corsi. Per garantire l’efficacia della formazione, i partecipanti non saranno più di 15 per ciascun corso. Ciascun corso prevede 20 ore d’aula sull’utilizzo delle nuove tecnologie e sulla conoscenza degli strumenti (personal computer, utilizzo del software di base, utilizzo di internet, posta elettronica e modalità generali di comunicazione con la P.A.) e 5 ore d’aula sulla consultazione del sito istituzionale del Comune di Salerno, sull’utilizzo dei servizi on line dell’Ente (certificati anagrafici, tributi, pratiche edilizie…) e sull’utilizzo della posta elettronica per comunicare direttamente con gli uffici. I corsi saranno svolti in varie zone della città al fine di agevolare la partecipazione: – Zona occidentale: sede Arfos, via Irno, 131; – Zona orientale: Centro Sociale, via Guido Vestuti, quartiere Italia; – Rioni collinari: centri SaxP, già realizzati dal Comune di Salerno, nell’ambito dell’omonimo progetto. Si tratta di centri di accesso alla rete Internet dotati di circa 90 postazioni di lavoro e gestiti da Associazioni di volontariato. 1- Ogliara – Associazione Culturale di Volontariato, presso tensostruttura; 2- Brignano: Polisportiva Brignanese, presso ex Scuola Elementare; 3- Rufoli: presso la Parrocchia San Michele Arcangelo; 4- Giovi Bottiglieri: Associazione “Vivere Insieme”, presso ex Scuola elementare; 5- Giovi Piegolelle: Associazione I Castellani di Giovi, presso ex Scuola elementare; 6- Giovi: Cooperativa “Jovis”, presso Scuola elementare; 7- Matierno: “Centro Aggregazione Ragazzi” Cooperativa “La Rada”, presso Scuola Materna; 8- Fuorni: presso la Parrocchia Regina Pacis. Il corso ha un costo variabile da € 30,00 a € 50,00, in funzione del reddito. Il Comune di Salerno verserà la quota per i cittadini che hanno un reddito Isee pari o inferiore ai € 6.000,00. Le iscrizioni possono essere richieste all’A.R.F.O.S. di Falerno sita in Via Irno 131 Tel 089 794554.