Salerno: elezione Presidente Assemblea Sindaci Asl, commenta Landolfi

“Con l’elezione del Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’Asl si conclude un percorso intrapreso mesi fa, che definisce sul piano delle funzioni, un organismo consultivo, rispetto alle decisioni che si prendono in materia sanitaria. Ovviamente, rivolgo i miei più sentiti auguri di buon lavoro a Sergio Annunziata, che saprà svolgere il suo lavoro con equilibrio istituzionale e che sono convinto saprà impegnarsi per il territorio salernitano che è il solo su cui pesano i tagli regionali. Il partito di Cosentino ha infatti escluso dai tagli regionali le province di Caserta e Napoli e ha previsto tagli, declassamenti e chiusure solo nella nostra provincia. L’organismo delle decisioni in materia sanitaria deve tornare a essere il Consiglio Regionale della Campania. Occorre difendere lì, in quella sede, come “salernitani” le nostre ragioni. Noi siamo per razionalizzare e per non chiudere. Siamo per difendere Roccadaspide, Oliveto, Ravello, che sono gli unici presìdi dell’entroterra. Per non chiudere le guardie mediche e per abbattere gli ultimi aumenti sui ticket. Per dare caratteristiche definite e coordinate agli ospedali a nord del comune capoluogo. Per respingere al mittente questa grande bufala che è l’Ospedale unico della Piana del Sele che non solo non si farà mai, che è il progetto di un”copia incolla” a danno di qualche tesista universitario, che serve solo per affossare ulteriormente il nostro territorio (pratica molto nota e ben riuscita agli esponenti istituzionali e provinciali del Pdl, come dimostrano le ultime performances in materia di ristoro post-alluvione). Sempre sulla sanità, il Partito Democratico salernitano, a cominciare dalla Piana del Sele organizzerà in contri settimanali sui territori con i Sindaci, i parlamentari regionali e i consiglieri Pd a palazzo Sant’Agostino.”