Baronissi: Gioventù Libera ricorda le vittime della Shoah

Anche quest’anno l’associazione Gioventù Libera ricorda le vittime della Shoah, attraverso un Forum – Dibattito che si terrà Giovedì 03.02.2010 Presso la sede dell’Associazione in Viale Ferrovia N°30, Baronissi. Durante tale incontro verranno visionati dei filmati con contenuti riguardanti i campi di concentramento e alcune parti del documentario “Ebrei a Campagnia”. Su tale tema verrà poi aperto un dibattito di confronto.  Il 27 gennaio del 1945 furono aperti i cancelli di Auschwitz, il campo di concentramento e di sterminio costruito dai nazisti nella Polonia occupata,dove persero la vita oltre un milione di ebrei, tra cui molte migliaia di ebrei italiani. A centocinquant’anni di distanza, i valori sui quali si fonda il nostro Paese, positivi da un punto di vista ebraico, rimangono validi e attuali. Basi solide in grado di garantire i diritti dei singoli, specie nelle società sempre più aperte e multiculturali che si vanno formando. Crediamo che le radici dello Stato italiano siano profonde e nobili. Non è retorico ricordarle nel Giorno della Memoria, accanto alla occasioni di celebrazione, all’omaggio ai testimoni che ancora sono con noi e al doveroso ricordo dei Giusti: perché le ideologie totalitarie che perpetrarono la Shoah e gli altri crimini contro l’umanità durante la seconda guerra mondiale erano agli antipodi delle idee di libertà degli individui e democrazia che portarono all’Italia unita.