Mercato San Severino: improvvisa scomparsa di Marzio Napoli

Attonita, incredula  al nunzio inaspettato,  pervasa dal dolore,  la comunità di Mercato San Severino ha recepito la notizia dell’improvvisa scomparsa di Marzio Napoli. Sportivo puro sangue,  Marzio Napoli,  per tutti “Marzino”, ha rappresentato negli anni ’80, una bandiera storica della sua Sanseverinese,  legato visceralmente ai colori della propria terra,  il “furetto” bianco blu,  ha lasciato un vuoto incolmabile. Negli annali della gloriosa storia della Sanseverinese, indelebili sono le pagine scritte con le gesta sportive da Marzio Napoli,  in grado di distinguersi tra le fila bianco-blu per la correttezza,  sportività e grande rispetto per gli avversari. Giocatore brevilineo,  dalle importanti doti tecniche, ala sgusciante, esterno alto si direbbe oggi,  era in  grado di far impazzire i tifosi della Sanseverinese  con goals capolavoro, fra tutte la storica ed indelebile rete siglata nell’amichevole disputata al “Superga” di Mercato S.Severino nel 1982, la Sanseverinese pareggiò 1 ad 1 contro l’Avellino, allora militante in Serie “A”, Marzio fece impazzire i tifosi della Sanseverinese realizzando la rete del pari a Stefano Tacconi, destinato di li a breve ad indossare la casacca della Juventus, un vanto visto che la compagine biancoverde, in quegli anni tra le squadre campane protagoniste in massima serie. Dopo aver attaccato le scarpette al chiodo,  Marzio Napoli non ha mai abbandonato la sua passione per ogni genere di sport,  in cui riusciva a primeggiare per le grandi doti tecniche ed una naturale poliedricità. Dal calcio alla maratona, passando al ciclismo,  vedendolo in sella alla sua bici,  correre per le strade della città irnina era uno spettacolo. Ma si era cimentato con proficuità anche nelle vesti di allenatore, dando sempre il suo apporto fatto innanzitutto di comprensione e grande umanità. Il suo cuore da atleta, abituato agli sforzi ed alle sollecitazioni,  improvvisamente ha ceduto,  cessando di battere improvvisamente. Ci mancherà quel suo sguardo sereno,  la dedizione per il prossimo,  la sua passione per lo sport, il suo indelebile senso di umanità. Da oggi e per sempre ,  lo sportivo per eccellenza, il maratoneta e l’amico Marzio Napoli,  continuerà a correre e sgroppare per le strade del cielo,  destinazione paradiso città…