Pontecagnano-Faiano: Pd “Si faccia luce” su Via Picentino

Il Partito Democratico di Pontecagnano Faiano, a seguito delle numerose istanze mosse dai cittadini del comune, si rivolge all’amministrazione Sica perché si attivi per il ripristino dell’illuminazione in Via Picentino. Il tratto interessato, precisamente compreso tra il cavalcavia dell’autostrada e l’incrocio dell’arteria suddetta con via Po, versa oggi in condizioni di totale abbandono e pericolosità. In questo periodo estivo inoltre lungo l’arteria stradale ci sono numerose sterpaglie che non vengono rimosse dalla manutenzione. Roberto Brusa, in qualità di coordinatore cittadino del Pd, ha così commentato l’ennesimo atto di inconcludenza e convenienza dell’attuale governo:“Con enorme rammarico apprendo che il sindaco Ernesto Sica perpetua il suo giro di affari personali ai danni della cittadinanza. Il caso di Via Picentino ne è l’ennesima riprova, considerando il coinvolgimento, nella questione, della ditta di costruzioni “Azzurra S.r.l.”, di cui è socio ed amministratore suo fratello, il signor Franco Sica. Proprio tale società, a cui erano stati commissionati i lavori di restauro e risanamento del condominio “Eredi Malangone”, sito nella strada sopra menzionata, al civico 76, non ha riattivato l’illuminazione alla fine della realizzazione degli interventi (resi possibili anche grazie all’erogazione di contributi pubblici), provocando così disagi a tutta l’area circostante. L’azienda “di famiglia” non è stata sollecitata e nulla è stato concretizzato per garantire la sicurezza e l’incolumità di residenti e passanti. Inoltre è quanto mai strano che via Budetti già sufficientemente illuminata è stata potenziata ed altre strade importanti come via Picentino sono totalmente al buio. Chiedo al sindaco Ernesto Sica, a nome di tutto il coordinamento del Pd, di fare luce su tale inefficienza e di motivarla con chiarezza alla collettività di cui dovrebbe essere rappresentante e garante”.