Baronissi: ambiente e differenziata 12.000€ provinciali

La Provincia di Salerno finanzia con 12mila euro due progetti presentati dall’Amministrazione comunale sul versante della programma di gestione, incremento e premialità della raccolta differenziata. Nel dettaglio, l’assessorato all’Ambiente, presieduto da Alfonso Farina, è stato premiato con 9 mila euro per quanto concerne il marketing dei virtuosi dell’olio esausto (il progetto ha ottenuto un punteggio di 98 su 100): una novità introdotta a gennaio che permette di regalare ai cittadini 1 litro di olio extravergine dop delle colline salernitane al conferimento di 5 litri di olio da cucina esausto. Una premialità che incentiva percorsi “alternativi” di un prodotto difficile da smaltire che non solo finisce dritto nel lavandino e, quindi, nelle condotte fognarie, ma che provoca gravi danni all’ambiente. Tremila euro, invece, sono stati assegnati per finanziare l’acquisto di telecamere di sorveglianza ed il software di gestione dell’isola ecologica: una sorta di registro elettronico che monitorizza i conferimenti presso la piattaforma ambientale di Sava e l’indice della raccolta differenziata. «E’ un altro risultato importante che si aggiunge agli altri obiettivi raggiunti nel corso dell’ultimo anno – sottolinea Farina –  l’apertura della piattaforma ecologica significa fare una raccolta di qualità in grado di “valorizzare” il rifiuto, cioè di dare un valore economico a chi pratica una corretta separazione dell’immondizia. Ed è proprio grazie a questa politica che siamo riusciti ad abbassare la tassa sui rifiuti. Abbiamo il know-how per fare una raccolta differenziata ai massimi livelli – afferma l’esponente di Impegno Civico – del resto la nostra scelta di modernità, innovazione e legalità è stata sposata esattamente dieci anni fa da quando iniziò il successo di Baronissi».