Scala Incontra New York: VIII ediz. col ministro Brunetta

  Undici colpi a salve esplosi nel cielo del centro più antico della Costa d’Amalfi hanno dato il via all’ottava edizione di ”Scala Incontra New York”, l’unica rassegna d’Italia che ricorda l’apocalisse dell11 settembre e mira a rafforzare di anno in anno valori di pace e di solidarietà. Ospite d’onore della cerimonia d’apertura il Ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione, Renato Brunetta, che ha partecipato alla deposizione della corona di alloro posta sul monumento “Resurrection Day”, scultura bronzea realizzata dall’artista Silvio Amelio. E proprio il Ministro ha aperto la serata raccontando il suo 11 settembre: ”Quel giorno mi trovavo a Bruxelles, al Parlamento Europeo, e ad un tratto un poliziotto interruppe la seduta di consiglio obbligandoci ad abbandonare la sala. Mentre tutti lasciavano il parlamento chiesi spiegazioni e quando appresi dell’attentato alle Torri Gemelle tornai indietro nel mio ufficio per proseguire il lavoro. Tutti scappavano ma io ritornai al mio posto”. Poi l’auspicio rivolto a tutti i presenti: “Ciascuno faccia bene il proprio mestiere, ognuno sia responsabile. In questo piccolo grande centro del mondo (Scala ndr), da cui sono partite grandi storie, nasca la speranza del futuro: ricordare l’11 settembre con gli occhiali del futuro e non del passato”.  A seguire la presentazione del libro di Giulio Borrelli, corrispondente per il TG1 da New York, ormai uno degli “amici” di Scala. L’ex direttore del più importante telegiornale italiano, ha parlato della sua ultima fatica editoriale “Le mani sul Tg1 -Da Vespa a Minzolini, l’ammiraglia Rai in guerra” che ripercorre le vicende degli ultimi vent’anni di storia della Rai. Una vera “inside story” di quanto è avvenuto e ancora avviene nelle sue stanze e nei suoi corridoi. Inevitabile la sua testimonianza dell’11 settembre, visto che è stato il primo cronista italiano dell’evento che ha cambiato il destino del mondo, accompagnata dagli altri fatti che hanno segnato l’America nell’ultimo decennio: dalla guerra in Afganistan al fenomeno Obama, fino alla marea nera. La serata si è conclusa con l’atteso concerto acustico di Ron, che nell’unica data in Costa d’Amalfi del suo tour, ha riproposto i brani che gli hanno regalato il successo in quarant’anni di carriera. “Una città per cantare”,”Il Gigante e la bambina”,”Vorrei incontrarti fra cent’anni”, “Tutti quanti abbiamo un angelo”, “E non abbiam bisogno di parole” sono stati i brani che più hanno emozionato i mille spettatori presenti.  La kermesse proseguirà domani venerdì 13 agosto presso la Chiesa di Minuta con la mostra multimediale “Immaginare l’antico” curata da Marco Capasso (dalle 18 alle 22). Un viaggio nel restauro, nella ricostruzione virtuale e nel recupero della basilica di Sant’Eustachio a Minuta, risultato di un lavoro di ricerca effettuato di concerto con l’Università di Napoli “Federico II”. Alle 21, presso l’Aula Consiliare, l’inaugurazione della mostra “Buon giorno Scala. Vedute di luci ritrovate”, riproduzione dei disegni e degli schizzi di Carl Blechen, che nell’ottocento immortalò diversi paesaggi e stradine della Cttà del castagno. L’allestimento consentirà di confrontare il paesaggio di oltre due secoli fa con quello attuale. Con una sorpresa: il tempo pare essersi fermato. Sempre venerdì alle 21.30, a largo Monastero, presentazione del libro “Good Morning America” di Gerardo Greco, viaggio negli Stati Uniti del nuovo Presidente e di una nuova recessione, che racconta un paese al di là degli stereotipi, mettendone in luce le contraddizioni, e mostrando parallelismi con lo scenario italiano. Fiore all’occhiello del palinsesto 2010 è senza dubbio il concerto di Andrea Bocelli (2 settembre), per la prima volta in Costiera Amalfitana. L’11 settembre, nel giorno del ricordo, si terrà la solenne commemorazione “Un canto di pace”, condotta da Massimo Giletti, che vedrà sul palco autorità politiche, ambasciatori, testimonianze di sopravvissuti e gli artisti Peppino di Capri, Irene Fornaciari, Max Gazzè e Rosalia Misseri, che terranno un concerto in memoria delle vittime dell’attentato alle Twin Towers. Quest’ultimo evento si terrà il 10 settembre e mandato in onda su Rai Uno il giorno 11.