Salerno: Questura, arresto

Un arrestato e due denunciati, è questo il bilancio dei servizi di controllo del territorio svolti dall’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, nella serata di ieri e nottata odierna. In serata, in Piazza Vittorio veneto a Salerno, nei pressi della Stazione Ferroviaria, il Poliziotto di Quartiere è intervenuto per bloccare un cittadino di colore che, notata la presenza della Polizia, aveva tentato di allontanarsi velocemente per evitare di essere controllato. Lo straniero, privo di documenti di riconoscimento, è stato identificato, tramite la rilevazione delle impronte digitali, per S.S. marocchino di anni 37, già arrestato nel mese di maggio 2010 dai poliziotti salernitani ed accompagnato presso il C.I.E. di Bari per l’espulsione. A seguito dell’arresto, il Questore di Bari, in data 15 maggio 2010 emise l’Ordine di Allontanamento da territorio nazionale nei suoi confronti, al quale il marocchino non ha ottemperato, motivo per cui ieri è stato arrestato nuovamente e condotto presso la Casa Circondariale di Salerno. In nottata, intorno all’ 1.30, l’equipaggio della Volante, in servizio di controllo del territorio, ha notato, in Via Pio XI, la presenza sospetta di due giovani che armeggiavano nei pressi di alcuni scooter ivi parcheggiati.I due, visto l’arrivo della Polizia hanno tentato di fuggire, lasciando sul posto una borsa, ma sono stati ben presto raggiunti dagli Agenti, bloccati ed identificati per M.A., di anni 19 e G.P., di anni 16, incensurati.I poliziotti hanno rinvenuto, all’interno della borsa che era in loro possesso, una serie di arnesi atti allo scasso, tra cui un utensile di fattura artigianale idoneo ad eliminare il blocco di accensione dei motorini, per tale motivo i due giovani sono stati denunciati per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.