Salernitana Calcio: da calciatore a presidente

 Aldo Bianchini

Improvvisa la conferenza stampa, la sala Moka gremita di giornalisti sportivi, fotografi e cameraman. La notizia è di quelle grosse che fanno tremare le vene ai tifosi, anche quelli meno accaniti: il presidente Antonio Lombardi vende tutto ed esce definitivamente dalla società. Sarà vero, si chiederà qualcuno. Tutto vero. A comprova di ciò che scrivo la presenza nella sala Moka dell’avv. Michele Sarno, punto di riferimento di una grossa cordata di imprenditori del centro e nord Italia decisa all’acquisto della Salernitana Calcio. E come se ciò non bastasse al fianco di Sarno si siede il mitico bomber Giovanni Pisano (il più prolifico in fatto di gol della storia granata) che si muove e parla già da “direttore generale” della nuova Salernitana. Tanto è che ha già chiamato con lui Ciccio Tudisco e Claudio Grimaudo, lasciando la porta aperta anche all’ingresso di Ciro De Cesare (salernitano doc).  “Sono legato a Salerno ed alla Salernitana –ha detto Pisano- e sono qui per fare qualcosa che negli ultimi anni non è stato fatto. Il progetto di Michele è quello di voltare pagina rispetto al passato”. Secco e semplice, come del resto nel linguaggio del calciatore professionista che tutti ricordano. Ancora in forma fisica smagliante potrà davvero dare il suo robusto contributo alla nuova avventura che sembra nascere tra i migliori auspici. Da calciatore a presidente, sembra questo il viatico riservato all’avv. Michele Sarno (candidato al consiglio regionale della Campania). “Non è un’operazione politica –dice Sarno- per me il rilancio della squadra passa attraverso un lavoro sinergico anche con il Comune di Salerno e con i rappresentanti dei tifosi, la squadra è dei salernitani. Se avessi voluto fare campagna elettorale avrei indetto la conferenza stampa venti giorni fa, ho dovuto convocarla adesso perché alcune indiscrezioni potevano mettere in discussione la trasparenza dell’operazione che, a questo punto, avviene alla luce del sole e si concluderà nelle prossime ore, già entro venerdì 26 marzo. Io ho messo in campo cuore, passione e professionalità. Dopo le necessarie verifiche contabili ci impegneremo per avere una società pulita, trasparente ed in grado di fare i necessari investimenti. Conosco bene i rischi e sono pronto anche ad assumere la veste di presidente finalizzata alla rinascita della nostra squadra del cuore”. Finisce tra gli applausi la conferenza stampa. Le prossime ore ci diranno la verità.

 

3 pensieri su “Salernitana Calcio: da calciatore a presidente

  1. speriamo che sia vero una societa di salernitani e che di gente che AMA la salernitana è perfetto

  2. Caro Michele,con te siamo sicuri di vincere dentro e fuori dal campo, AUGURI e sempre forza SALERNITANA.

  3. dalla agonia alla morte!..questa e’ la fine della salernitana,l’avv.sarno dove c’e fa’ solo rammagi!..

I commenti sono chiusi.