Pagani: Gambino, solidarietà alla maestra della scuola Manzoni

 Desidero esprimere la mia piena e sentita solidarietà all’insegnante della scuola elementare “Alessandro Manzoni”, vittima, nella mattinata di ieri, di una vile e riprovevole aggressione. La società civile è unita nel condannare un gesto che ci fa rabbrividire. Gli insegnanti,  impegnati nel difficile ruolo di “educatori”, devono essere rispettati perché, anche da loro, dal loro lavoro incessante, dipendono il futuro, la cultura, la sensibilità ed  il senso civico dei nostri figli. Purtroppo dispiace apprendere che, troppo spesso, si perde il ruolo di ogni cellula della società odierna. Non è possibile che la famiglia, organo all’interno del quale comincia la formazione di un bambino o di un ragazzo, vada a scontarsi con l’istituzione scolastica. La famiglia, esempio principale per ognuno, dovrebbe sempre e comunque collaborare sinergicamente con la scuola, dando vita solo al dialogo ed al confronto nell’interesse dei più piccoli.

Alberico Gambino