Acciaroli: baby gang, Brusco Mpa, senza intervento Vigili Urbani

Allarme baby gang in Cilento. Un gruppo di ragazzi tra i 17 e i 20 anni ha seminato il panico ad Acciaroli, Comune di Pollica, nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 agosto. Intorno alle due, nella zona del molo, una quindicina di giovani tra i 17 e i 20 anni ha aggredito senza motivo alcuni passanti, colpendoli con cinghiate, calci, pugni e spintoni. Un turista è stato addirittura preso di peso e gettato su una barca ormeggiata. Successivamente, la banda ha fatto ingresso in alcuni bar minacciando gli astanti. La scorribanda della gang si è protratta per più di un ora. Una ventina di persone aggredite sono finite all’ospedale con contusioni e ferite di diversa gravità. Solo l’intervento dei carabinieri della stazione di Pollica ha interrotto il pestaggio. I teppisti, però, sono riusciti a dileguarsi. Secondo quanto trapela dalle indagini dei militari dell’arma, guidati dal comandate Costabile Massia, il gruppo potrebbe essere composto da ragazzi provenienti dall’Agro nocerino-sarnese. Uno di questi sembra essere stato avvistato su un metrò del mare diretto a Palinuro. Nessuna iniziativa, invece, è stata intrapresa da parte del Comune di Pollica e della polizia municipale. Tra le vittime anche Giuseppe Inglese, segretario del consigliere regionale Franco Brusco (Mpa). L’esponente del Mpa è intervenuto sull’accaduto attaccando l’amministrazione del Comune cilentano: “Pollica ogni anno riceve l’attestato della Bandiera blu, a cui per il 2009 si è aggiunto anche quello delle Cinque vele. Riconoscimenti che presuppongono accoglienza, igiene e soprattutto sicurezza. Invece, l’episodio di alcune notti fa dimostra come l’amministrazione comunale non sia in grado di garantire la sicurezza di cittadini e turisti. Il pestaggio è durato un’ora, senza che nessun vigile urbano sia intervenuto, mentre dal Comune non è arrivata neanche la solidarietà per i ragazzi finiti in ospedale”.

 

 

 

 

3 pensieri su “Acciaroli: baby gang, Brusco Mpa, senza intervento Vigili Urbani

  1. Com’è possibile che un’intera popolazione si fa picchiare, senza reagire, da una banda di ragazzotti? Ridicolo poi che non sia possibile identificare i vili picchiatori. Le forze di polizia devono dare una lezione a questa teppaglia, semplicemente identificando i componenti e denunciandoli alla Magistratura.

  2. Toh è risorto Brusco. Bentornato ci stavamo preoccupando.E’ finita la vacanza ? Si vede……

  3. Sono in vacanza ad acciaroli e conosco bene la vicenda.
    il ragazzo che ha usato la cinta, ferendo un altro ragazzo, è stato riconosciuto e preso mentre tentava di prendere l’aliscafo per andare a palinuro ma non è stato denunciato da nessuno. come è possibile che non sia stata fatta alcuna deuncia dalle persone finite in ospedale? possibile che non gli siano stati chiesti nemmeno i nomi degli altri ragazzi della gang? non è stato preso nessun provvedimento contro questo ragazzo.

I commenti sono chiusi.