Home » Sport

Calcio: Serie A, risultati 5^giornata

Inserito da on 24 settembre 2021 – 00:04No Comment

Marco Squitieri

È terminata da poche ore la quinta giornata di campionato. Il primo turno infrasettimanale dell’anno, disputato tra martedì e giovedì, si è concluso con il posticipo dell’Olimpico che ha visto la Roma battere per 1-0 l’Udinese. I giallorossi dopo il vantaggio iniziale di Abraham, imbucato alla perfezione da Calafiori, resistono agli attacchi dei friulani e, grazie ad un ottimo Rui Patricio, portano a casa i tre punti.

Facciamo un passo indietro. Il quinto turno si è aperto di martedì. Alle 18.00 sono Bologna e Genoa a scendere in campo. I padroni di casa devono riscattare il 6-1 di San Siro subito qualche giorno prima. Apre il match il terzino scozzese Hickey, la pareggia Destro e poi arrivano due rigori nel finale perfettamente trasformati da Arnautovic e Criscito. Nel recupero è Sirigu a salvare i suoi con una parata su colpo di testa da distanza ravvicinata di Soriano. È 2-2 il risultato finale .

Vittoria di carattere quella dell’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri, su un campo complicato come l’Artemio Franchi, dopo lo svantaggio iniziale, ribaltano la gara in pochi minuti con Darmian e Dzeko. È di Perisc il gol che chiude il match sull’1-3.

Vince ma non convince ancora l’Atalanta. I ragazzi di Gasperini conquistano tre punti d’oro nell’incontro casalingo con il Sassuolo. I nerazzurri passano in vantaggio con Gosens e raddoppiano con Zappacosta. È Berardi a segnare il gol che scuote gli emiliani. È una marcatura che non basta perché Musso, portiere rivelazione del nostro campionato, abbassa la saracinesca e mette in cassaforte i tre punti per la dea.

Prima vittoria stagionale per la Juventus che soffre contro lo Spezia. I bianconeri, dopo il vantaggio iniziale di Kean, vengono prima ripresi e poi sorpassati dai liguri che vanno in gol con Gyasi e Antiste. La risolvono però a quindici dalla fine i due giocatori simbolo di questa squadra: Chiesa e De Ligt. È 2-3 il punteggio al triplice fischio dell’arbitro.

Arriva anche il primo punto della Salernitana in questo campionato. Tra le mura amiche, i granata ripremono un match che sembrava terminato. Sotto di due gol (doppietta di Kalinic) i padroni di casa vanno in gol prima con Gondo e successivamente con Coulibaly che mette a segno il definitivo 2-2.

Quarta vittoria per il Milan che, dopo il pareggio dello Stadium, ritrova i tre punti in casa con il Venzia. Dopo un primo tempo bloccato, Pioli inserisce Theo, Tomori e Saelemaekers ridisegnando l’assetto della squadra. È proprio il terzino francese a risultare decisivo con l’assist sul gol di Brahim Diaz e con il gol del definitivo  2-0.

Nello scontro salvezza della Sardegna Arena arriva la prima sconfitta per Mazzarri alla guida del Cagliari. L’Empoli sforna una buona prestazione condita da due gol messi a segno di Di Francesco e Stulac. Seconda vittoria su due partite disputate fuori casa per i toscani che salgono a quota sei punti in classifica.

Continua la striscia di vittorie del Napoli. I partenopei fanno cinque vittorie su cinque partite. Gli azzurri vanno in vantaggio con il solito Osimenh e, dopo venti minuti di buon calcio della Sampdoria, trova il gol dello 0-2 con Fabian Ruiz. Nel secondo tempo la partita di mette in discesa ed è ancora Osimenh a trovare la doppietta. Chiude i conti il gol dello 0-4 di Zielinski che manda i campani in vetta alla classifica.

Termina 1-1 la partita allo stadio Grande Torino. I padroni di casa passano meritatamente in vantaggio con Pjaca , al secondo gol in campionato, ma vengono raggiunti allo scadere dal rigore di Immobile, concesso per un fallo ingenuo commesso su Muriqui. I granata sono apparsi più in gara rispetto agli avversari, che stanno facendo ancora molta fatica nell’assimilare i concetti di gioco del nuovo tecnico Maurizio Sarri.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.