Home » Sport

Salerno: Ribery riaccende l’entusiasmo all’Arechi

Inserito da on 6 settembre 2021 – 00:27No Comment

Roberto Trucillo

Marchetti lo ha definito “Un uomo perbene che aiuterà il nostro progetto” ed ha aggiunto, “Ribery è un galantuomo che sa giocare benissimo a pallone. Sarà un salernitano a Salerno.”

Fabiani nel presentare Ribery agli organi d’informazione ha affermato: “non lo scopro io ma vorrei dire due cose. Vorrei fare un ringraziamento al suo procuratore Migliaccio, a Davide Lippi che hanno saputo far capire a Frank cos’è Salerno e la sua tifoseria. Forse somiglia un po’ a casa mia e al mio modo di pensare il calcio, mi ha detto in un colloquio.”

Al Sindaco Vincenzo Napoli di Ribery “sono subito piaciute le sue parole e il suo concetto di calcio, quando ha affermato che è importante fare gruppo, tutti insieme, compresi i magazzinieri e gli inservienti, ognuno indispensabile ed importante nel suo ruolo per il perseguimento di un obiettivo comune.”

Sono molto contento di essere qui”, queste le prime parole di Ribery al pubblico presente sulle tribune dell’impianto granata – “L’obiettivo è quello di salvarci tutti assieme. Darò il massimo per voi, per la società e per la squadra.”

E poi in conferenza stampa, “Ho sentito persone di cuore, c’è una passione incredibile e io sono così. È stato bello allo stadio con la squadra e con i tifosi. Per me il futuro è portare la mia esperienza, farò il mio massimo.

Abbiamo un obiettivo importante che è salvarsi. E questo è fondamentale per tutti. o mi sento ancora molto bene, ho ancora tanto da dimostrare. Sappiamo che la serie A è molto difficile, ma con la Salernitana devo trovare più veloce possibile il mio ritmo. Io da domani inizierò ad allenarmi con la squadra, ho parlato con il preparatore e con l’allenatore, è importante ritrovare subito il ritmo.”

Il forte attaccante transalpino ha poi dichiarato di sentirsi bene ma di non essere al 100% della forma. Ha firmato un accordo per una stagione con rinnovo automatico per la prossima in caso di salvezza a un milione e mezzo di Euro a stagione. “Il calcio è la mia vita, non sono qui per soldi. E’ stata una scelta difficile lasciare ancora una volta la mia famiglia, cinque figli e mia moglie.”

Sui tifosi ha aggiunto: “Mi hanno fatto sentire a casa, come se avessi giocato due o tre anni qui. Ora per me è importante dimostrare il mio valore. Io vivo per vedere i tifosi felici, mi fa bene questo, mi aiuta anche ad allenarmi e a migliorare.”

Se sono venuto qui è perché sono motivato, ho ancora tanto da far vedere. Ho fatto quasi 20 anni di carriera, ho vinto tanto, io e la mia famiglia stiamo bene. Ma ho ancora benzina dentro, me lo ha detto anche mia moglie. Mi sento bene. Mi devo gestire ma la cosa importante è non infortunarmi. Devo lavorare di nuovo con la squadra per acquisire il ritmo, senza forzare troppo. Magari spero di giocare già alla prossima.”

L’intensa prima giornata di Ribery in maglia granata è iniziata in mattinata. Atterrato a Napoli, ha trovato in aeroporto il team manager Salvatore Avallone che l’ha accompagnato in un noto albergo di Raito, frazione di Vietri sul Mare. Qui l’hanno poi raggiunto il Generale Ugo Marchetti e il direttore sportivo Angelo Fabiani.

Oltre cinquemila tifosi si sono presentati nel pomeriggio allo stadio per la presentazione del campione francese, tra loro anche gli ultras che da tempo erano in sciopero a causa del Covid. Acclamato dal suo nuovo popolo FR7 ha percorso il campo fino al centro, di li le prime parole ai suoi tifosi e la promessa di un grande impegno.

L’arrivo di Ribery, le cui visite mediche sono in programma nella mattinata di domani, ha acceso la fantasia della gente di Salerno, che all’Arechi ha già dedicato un coro al nuovo beniamino mentre in città è già scoppiata la Ribery-mania. Intanto il calciatore non vede l’ora di iniziare a giocare, come dimostrano le immagini pubblicate sul suo profilo Instagram, dove ha postato alcuni momenti dell’allenamento tra la palestra e la strada.

Terminata l’esperienza con la Fiorentina, per Ribery non si chiudono le porte della Serie A e dovrà compiere l’impresa di riuscire a trascinare la squadra di Castori verso la salvezza.

 

 

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.