Home » > Primo Piano

Quando politicamente le vacche chiamano “cornuto il toro”

Inserito da on 29 agosto 2021 – 10:01No Comment

Dott. Vincenzo Petrosino

Quando  le vacche chiamano “ cornuto il toro “ ……. Ecco  l’esempio  classico della politica del Movimento cinque stelle a Salerno.

Un articolo dell’ex “ terminale di rete portavoce “ :

“L’analisi degli atti finanziari del Comune di Salerno certificano la sofferenza dei conti comunali. Una sofferenza certificata dalla vendita di spazi e beni comuni che assottigliano ulteriormente la consistenza economica di Palazzo di Città e mostrano la debolezza finanziaria delle casse comunali “. Così il deputato del Movimento 5 Stelle, Angelo Tofalo, in merito all’approvazione in giunta del bilancio consuntivo e preventivo del Comune di Salerno e prossimo all’esame dell’aula Consiliare. “E’ lo stesso dirigente del settore che certifica la difficoltà, introducendo come misura straordinaria l’alienazione di piazze, spiagge, e locali comunali“, prosegue Tofalo. “Così torna in vendita piazza Mazzini, attualmente riservata ad un parcheggio e poi via Vinciprova. Se vendute, oltre ad essere sottratte al pubblico, saranno oggetto di costruzioni, con conseguente consumo di suolo in una città già satura. Poi si immagina anche la vendita di due lidi e dell’Info Point del Capitol“, prosegue ancora il deputato salernitano del Movimento 5 Stelle. “E’ tempo di cambiare rotta, di mettere in ordine i conti, di assicurare un futuro alle nuove generazioni. Così la città sta morendo e si sta impoverendo“, conclude Tofalo” .

Nulla da eccepire al giovane deputato , ma dimentica e ad arte che lo stesso movimento sta cercando di far passare ben 56 ettari di  cementificazione in piena area agricola , per l’aeroporto costa D’Amalfi di Pontecagnano e in piena sintonia con il Governatore e tanti altri  compagni di merenda!

Non è questo ugualmente consumo di suolo? Un non voler raccontare che si introduce una grave forma di inquinamento del territorio ” già saturo “? Si contesta per caso la scienza?

Certo vorrebbe cambiare rotta….ecco perché insieme al compagno Cammarano parlano di “ rotte da Pontecagnano con aerei elettrici “ , che vergogna!

Che filosofia questi cinque stelle…dimenticano chi sono e da dove vengono….questo è il guaio principale.

La fantasia a Cinque stelle non ha limiti, le contraddizioni  a cinque stelle non hanno nè limiti e nè pudore a Salerno .

Troppe cose si raccontano sotto le elezioni…. quanti riflettori si accendono per poi spegnersi.

Certamente i media andrebbero tolti dalle   mani di  chi , senza concedere contradditorio, spara  assurdità a valanga. Certo è tempo di cambiare Rotta… ma davvero !

Oggi credo che dopo la delusione a  cinque stelle e l’insalata mista che è al governo …dopo  questa  “ muta “ dei puri e duri…, non vorrei che domani ci ritrovassimo a vedere le stelle attraverso un “ burga fino al 2050  “  e a rimpiangere la vecchia Dc!

Ma davvero oggi esiste ancora chi crede al modo di fare politica ?

Oggi esiste libertà di pensiero .

Vedremo Salerno se risponde al ” reddito di cittadinanza e ai troppi no divenuti sì  “ o al Buon senso che sembra mancare da un po’.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.