Home » > Primo Piano

Italia sempre più tristemente ammalata di futuro

Inserito da on 7 aprile 2021 – 10:01No Comment

Giuseppe Lembo

Negli scenari italiani, c’è un’ITALIA tristemente confusa e disunita in tutto, SALUTE COMPRESA.

La Nostra COSTITUZIONE, considera saggiamente il DIRITTO alla SALUTE, un DIRITTO ITALIANO DI TUTTI GLI ITALIANI. Purtroppo, oggi, in grande confusione, non è il PAESE ITALIA a garantire il DIRITTO alla SALUTE agli italiani. Un DIRITTO che le REGIONI ITALIANE, da “mezzadri” del Sistema SALUTE, intervengono con un “FAI DA TE” che cancella la SALUTE Come DIRITTO DEI CITTADINI ITALIANI UNITARIAMENTE INTESA. Un’esplosione di confusione che va tristemente cancellando il DIRITTO alla SALUTE, un DIRITTO SEMPRE MENO ITALIANO. Sempre meno dei CITTADINI ITALIANI, vittime di confusione italiana, con un sistema centralmente debole e dismesso e nelle singole regioni gravemente cancellato, a partire dai territori, negando all’UOMO-CITTADINO il DIRITTO di SALUTE-VITA, riconosciuto, ma di fatto non garantito.

La Fotografia Italiana di un “INDIVIDUALISMO PROTETTO” sempre meno protetto, é data dall’ITALIA DEI VACCINI, un DIRITTO per liberare i cittadini dal MALE VIRALE DA COVID 19. Gli ACQUISTI dei VACCINI, prima centralizzati in EUROPA, poi nel rispetto della COSTITUZIONE in ITALIA, unitariamente intesa e da ultimo, appaiono sulla scena, come innesto da un nuovo acquirente le REGIONI (la prima é la CAMPANIA) che, da staterelli autonomi, si attrezzano con un “fai da Te”, in una competenza italiana che, trattandosi della SALUTE ITALIANA, la COSTITUZIONE affida al SISTEMA ITALIA CENTRALIZZATO, unico responsabile della SALUTE ITALIANA. Triste ITALIA, Fermati! Basta con i tuoi “STATERELLI” che privi e sempre più, di energia umana, con al primo posto le ”RISORSE UMANE”, stanno maledettamente facendo morire l’ITALIA, dall’ESSERE in DIVENIRE cancellato, per affondare, negandosi al FUTURO nel triste e maledetto male di un AVERE-APPARIRE che cancella l’UOMO e la sua UMANITÀ DISUMANA al FUTURO, unitamente alla TERRA, tristemente ammalata di UOMO.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.