Home » Sport

Salerno: Indomita – Asd Volley Ischia 1-3, biancoblu lottano, ma non basta

Inserito da on 7 febbraio 2021 – 00:01No Comment

Terza sconfitta in altrettante gare di campionato per l’Indomita Salerno, superata in casa dall’Asd Volley Ischia con il risultato di 1-3. Buona, nel complesso, la prova degli uomini di coach Vitale che, con la “garra” dei tempi migliori, sono riusciti a tenere testa agli isolani per gran parte del match, salvo poi cedere alla maggior esperienza del più rodato roster partenopeo.

Avvio di gara sprint di capitan Morriello e compagni che, dopo aver risposto punto su punto agli ischitani, si portano in vantaggio per 15-14. Gli uomini di coach Vitale hanno persino l’occasione di portarsi sul doppio vantaggio, ma, una decisione arbitrale piuttosto discutibile, porta il match in parità. Di lì in poi i biancoblu, visibilmente infastiditi dall’episodio, escono mentalmente dalla gara, permettendo all’Ischia di scappare via con un break di 11-2 e, successivamente, di portare a casa il set con il punteggio di 18-25.

Nel secondo parziale, dopo aver eliminato le scorie del controverso episodio del primo set, l’Indomita scende in campo con grinta e personalità e, grazie ad un notevole aumento della qualità della battute e del muro, si aggiudica il set senza particolari patemi con il parziale di 25-21.

Più combattuto, invece, il terzo set, che ha visto gli atleti salernitani rispondere colpo su colpo agli attacchi isolani prima di arrendersi alla seconda svista arbitrale di giornata, che ha precluso la possibilità di portarsi ad un break di vantaggio nelle battute conclusive del set, chiuso in favore dell’Ischia con il risultato di 26-24.

Nell’ultimo e decisivo set, dopo un discreto avvio, gli uomini di coach Vitale cedono il passo ad una più pimpante, dal punto di vista fisico, compagine partenopea, che si aggiudica il parziale con il risultato di 19-25.

Queste le parole al termine del match dell’allenatore dell’Indomita, Pasquale Vitale: “Questa partita ci lascia sicuramente con l’amaro in bocca perché potevamo fare qualcosa in più e, soprattutto, portare a casa qualche punto. In ogni caso, devo dire che la squadra sta crescendo sotto il punto di vista del gioco e della condizione. Ovviamente la strada è ancora lunga e c’è ancora molto lavoro da fare, ma sicuramente ci sono dei buoni spunti dai quali ripartire. Adesso bisogna continuare a lavorare e a migliorare, in modo da trasformare il nostro gioco in punti utili per la classifica e per il morale”.

Rammarico, misto a fiducia per il prosieguo del campionato, che si evince anche dalle parole di capitan Morriello: “La gara è stata molto sentita e tirata, di fatti i parziali parlano da soli. Purtroppo, nel primo e nel quarto set, dopo un ottimo inizio, abbiamo perso la concentrazione a causa di due decisioni arbitrali alquanto discutibili. A prescindere, però, dobbiamo essere noi bravi a non abbassare mai la guarda, qualunque cosa accada. Occorre ripartire dall’ottimo secondo set disputato, nel quale abbiamo condotto agevolmente il gioco contro una squadra più esperta meglio rodata. Siamo fiduciosi per il prosieguo del campionato, e speriamo di muovere la classifica già a partire dalla prossima gara”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.